Drop Down MenusCSS Drop Down MenuPure CSS Dropdown Menu

domenica 14 luglio 2013

La meccanica dell' Idea; i punti di domanda 1° Parte

Creatività e idea
La creatività credo desti lo stesso senso di fascinazione e appeal del mito/mistero della genialità. E' un concetto talmente vasto da non poter essere ancora né inquadrato né tanto meno spiegato neanche con le più sofisticate attrezzature contemporanee.

Nessuno può nascondere le prodezze di Leonardo, Einstein and company a parte qualche mistificatore che alita assurde teorie aliene.

Ma da cosa scaturisce la scintilla?

Esiste una tecnica una prassi per poter emulare o almeno riprodurre un iter che poi almeno con un margine di fallibilità possa condurci all'eureka? E poi a voi è capitato di conoscerne uno (di genio)...si dico non uno sportivo ma nella vostra vita di incontrarlo? Inoltre in che percentuale sono distribuiti?  1/100, 1 su un milione? Che relazioni esistono tra intelligenza e creatività?

Cos'è un'idea un' invenzione dal nulla? Un passaggio tutt'altro che semplice verso una conclusione mai pensata prima o una folgorazione del destino? Un' incredibile botta di *Ulo? In base a cosa consideriamo un'idea originale?

Alla sua utilità,bellezza,rendimento economico?

Probabilmente a queste ultime domande le risposte si trovano nei fatti che sono sotto gli occhi di tutti ma allora chi mi dice che l'intelligenza non sia solo convenzionale?

Per convenzionale s'intende anche una forma di conformismo?

Perché se così fosse anziché scomodare gli alieni e le loro tecnologie inverse potremmo definirla semplicemente non convenzionale. Infine ma non perché le domande siano terminate ne tanto meno le implicazioni l'intelligenza ancor prima che ricchi o poveri  rende la vita più felice?

Avete le risposte? Se non tutte almeno alcune?

...Beh credo che dobbiate avere il coraggio di dirle...avete cultura sufficiente da dare teorie soddisfacenti e con pochi rompicapo o anomalie?

La cura per o il servizio per ha bisogno di voi!

Ma se come me ignorate tutto ciò sappiate che lo faccio anch'io ma che tutto ciò mi disturba come la polvere sotto l'armadio.