Drop Down MenusCSS Drop Down MenuPure CSS Dropdown Menu

sabato 18 gennaio 2014

You Tube revolution:punti di forza nel Web learning

video tutorial apprendimento online
Dietro a questo social media-network per quanto spesso lo si senta catalogare con disprezzo tra i media superficiali e di scarso valore vista la sua natura immediata data dalla comunicazione visiva in realtà si cela uno strumento potente nella formazione e che meglio di tutti gli altri incarna la rivoluzione della diffusione delle competenze di natura orizzontale.

Tralasciando volutamente il logorio mentale sulla questione dell'apprendimento informale/non-formale a dispetto di quello formalizzato eviterò anche di aggiungere commenti appellativi ed aggettivi coloriti su quest'ultima.

Come ho già detto molte volte Internet e di una sola classe sociale che è = a PEOPLE!

Sarà il tempo è la ragione dei grandi numeri a decretare la morte di una fetta della storia dell'umanità...io mi limito a sostenere che forse è arrivato il momento per lo meno in Italia di attuare una profonda revisione critica dei sistemi formalizzati di istruzione. (o distruzione di massa mercificati)

Tornando a YouTube quando mi pongo la domanda su quale sia la natura di questo social media vi confesso che entro in un vero intreccio mentale in cui non so mai come giocarmela...mi spiego meglio: la domanda che mi pongo è se esso sia anche un social network o semplicemente un media poi divenuto social e perciò alla fine dei conti considerabile poco più che al pari di un canale televisivo distribuito per ciascuno di noi (come se non fosse già abbastanza così) attraverso cui trasmettere uno verso molti i propri contenuti.

Lasciati da una parte gli obiettivi e le mire fondate sul consenso e la fama energia di cui ahimé alcuni youtubers paiono nutrirsi abbondantemente ma che comunque si vanno ad aggiungere a quell'Humus spettacolarmente creativo e colmo di bellezza umana che lo caratterizza le implementazioni che la piattaforma ha abbracciato ultimamente aprono notevoli scenari nel campo della formazione.

Come già vi scrissi in alcuni post precedenti vi consiglio se avete bisogno di competenze tecniche di visionare +Tutto su YouTube in cui potrete reperire tutto ciò che volevate sapere ma non avete mai osato chiedere...

mentre io mi limiterò per il momento a trattare alcuni aspetti che possono tornarci utili nel nostro settore.

Prendendola assai larga nell'apprendimento online di nuova generazione altrimenti detto Web learning  i video-tutorial sono alla base di questa nuova forma di metodologia didattica.

A questa osservazione segue un approfondimento d'obbligo nei confronti di questo potente strumento formativo e sul puntualizzarne anche se per molti di voi potrà risultare assai banale gli aspetti peculiari.
Non voglio addentrarmi nel groviglio inestricabile della comparazione rispetto alle pratiche vis à vis ma non posso neanche trascurarne i punti di forza...e gli aspetti differenziali.

Tanto per gradire ed iniziare belli aggressivi senza ricercare necessariamente il colpo da effetto NOOOooo...iniziamo dicendo:

*conoscete un docente trattino formatore ari trattino O' professore che abbia il dono dell'ubiquità a parte quello famoso che conoscono tutti e che si faceva chiamare maestro?*
Ne conoscete per caso qualcun altro che trascendendo la dimensione "altra" del cartaceo sia stato capace alla pari di come fece William Shakespeare con la sua immaginazione ad abbattere le regole spazio tempo?

Siete a conoscenza di qualche esperimento Ammmerricano in cui qualche genio sia riuscito a viaggiare nel tempo? 

Come dite?? 

Esisterebbe qualcuno in grado di essere e di fare tutte queste cose messe insieme? Eh si che come al solito avete ragione non è fatto di carne ma di bit ed è quel fenomeno digitale che risponde al nome di YouTube!

Abbiamo messo tutte le cose al loro posto? Magari ed invece: eh no! YouTube per la Formazione volendo fare un esercizio di isolamento (rubando un termine al gergo dei palestrati) è molto di + ...è geniale!

Inoltre un vantaggio non da poco rispetto agli altri youtuber è dato che nel nostro settore non dobbiamo ricercare il successo attraverso il consenso ma con la bontà della qualità delle metodiche e delle strategie per conseguire gli obiettivi formativi progettati in fase pregressa alla realizzazione del video tutorial.

Nella maggior parte dei casi quest'ultimo rappresenterà uno dei tasselli fondamentali del percorso di apprendimento del discente che si incastrerà nel mosaico nella sua precisa posizione il cui disegno finale rimanderà un prodotto formativo di stampo Multi-trans-cross-mediale.

La prima peculiarità e non per in ordine importanza utile alla formazione corrisponde all'uso ubiquitario.Le moderne interfacce quali tablet, mobile consentono di poter visionare i video-tutorial direttamente sul "campo" per una formazione spesse volte necessaria da essere intrapresa just in time.

You Tube inoltre ha dalla sua la possibilità di poter offrire risoluzioni differenti comprendo un arco prestazionale che va da molto basso all'HD risultando perciò accessibile e democratico anche per chi ha mezzi hardware piuttosto limitati.

L'alta risoluzione inoltre consente un livello molto alto di fedeltà nel caso di tutorial che richiedono una fedele precisione visiva sino al più piccolo e micron dei particolari.Le sue potenzialità però vanno ben oltre è risiedono nella possibilità di intervenire addirittura sul e nel processo formativo mentre esso sta' avvenendo con un'azione che interviene attraverso la possibilità di generare eventi live streaming servizio esteso a tutti gli utenti da Youtube da pochi giorni.

E' facile immaginare un discente mentre sta' attuando la messa in pratica di un processo o una metodica apprendendo da un tablet sotto la supervisione di un esperto che lo controlla da una ripresa in streaming.

Molto più semplice è pensare invece ad un canale video vero e proprio in cui ai contenuti asincroni si aggiunge il plus di poter produrre eventi live come interviste,approfondimenti,rubriche ecc.

Intramezzo tecnico

-Inizio-
"Google offre già il servizio Hangout tramite il social Google + che consente di effettuare video chiamate di gruppo con una diffusione just in time uno verso un numero limitato di utenti mentre adesso con l'implementazione di YouTube che ha aperto la trasmissione streaming al grande pubblico integrando Hangout su YouTube vi è una diffusione sincrona del tipo uno verso molti."
-Fine-

Il resto dei vantaggi che può offrire una video lezione li elencherò sinteticamente e vanno dalla facilitazione dell'apprendimento attraverso la possibilità di poter gestire quando, come e quante volte vuole il discente la trasmissione delle conoscenze quindi asseconda delle proprie necessità.

La lezione tradizionale in cui l'arco di trasmissione dei saperi in cui tutto viene delegato all'attenzione dello studente alla sua perspicacia e al talento nonché esperienza del professore-docente si dilata ideologicamente in base alla decisione del discente-studente il quale potrà gestire quando e per quanto tempo applicarsi alle attività didattiche.

Sul "come" le due variabili sono la scelta dell'interfaccia e del luogo che meglio si crede.Le video lezioni con parole poetiche consentono di viaggiare nel tempo, nel futuro come nel passato.

L'opportunità di poter tornare indietro nel tempo durante la lezione e poter riascoltare per meglio comprendere sa aggiunge alla lunga serie di affordance a vantaggio di un migliore apprendimento e di un inferiore sforzo cognitivo per attuarlo.

Non mi dilungo con l'opzione di poter mandare avanti il filmato mentre trovo molto interessanti le potenzialità che You Tube offre come la possibilità di aggiungere link ipertestuali che rimandano ad un sito web o un blog molto utili per approfondimenti ma anche per altri servizi che nel campo della formazione possono risultare utili in molti contesti.

In conclusione YouTube è la nuova frontiera del learning by doing?

Sicuramente prima di lasciarsi andare a difficili preveggenze è più facile constatare che You Tube sta' generando una rivoluzione nel web dalla gittata non indifferente forse è la più grande rivoluzione silente dopo quella clamorosa di Facebook!

  o posso solo aggiungere che si: Mi piace!

Siamo giunti all'apocalittica rimediazione digitale tanto temuta dalla Televisione?

Power of the people?

Per il momento prima di fare salti culturali salutiamoci con questo screenshot tributo a coloro che anticiparono un po' tutto e seppero vedere così avanti nel futuro...che oggi possiamo definire senza avere timori d'essere smentiti dei veri e propri viaggiatori nel tempo senza aver bisogno di chiamare in causa la fantascienza:

http://www.sapere.it/sapere.html