Drop Down MenusCSS Drop Down MenuPure CSS Dropdown Menu

martedì 13 maggio 2014

Immeritocrazia

Di solito appena mi sveglio butto giù due titoli apro una bozza e ci ficco dentro quello che mi viene..pensando che in seguito effettuerò i dovuti tagli, cesure e limature varie... si è proprio così che scrivo rivedendomi questo è il processo diciamo tra virgolettoni:  Creativo... oserei dire più identificabile come style a briglia sciolta...poi trascorso il rituale del tempo che intercorre tra un post e l'altro il ciclo si ripete...

Italiani abitudini vizi ed identità civica
www.meritocrazia.com


Oggi svegliatomi con il piede giusto quello atrofizzato dell'italieco D.O.P. (denominazione origine protetta)sono bello tronfio ed orgoglioso che anziché esalare un flebile fiato da cittadino ammalato di pigrizia creativa e aridità propositiva ho deciso di dare fondo alle sacche polmonari tirare su' il petto prendere una piega alla Renzie e trasmettere tutto il mio orgoglio per quello che da sempre ma oramai sempre meno ipocritamente è il regime che domina il nostro paese ovvero quello dell'Immeritocrazia (e Mignottocrazia).

Molto brevemente l'I.G.P. (indicazione geografica protetta) della mia regione è quella dell'immeritocrazia da sempre. Forse a molti sfugge perché così non può essere diversamente vista l'ignavia imperante che l'ignoranza nel senso di coloro che ignorano sia alla base di questa tremenda piaga social.
Fortunatamente la parafrasi esatta di questa parola ci corre in aiuto e visto che io stesso sono un amante delle definizioni diamogli il giusto senso, forma e significatività:
"Si dice immeritevole colui che non si merita qualcosa. L'immeritocrazia di fatto è quando questa attribuzione di merito è imposta dalla maggioranza degli individui facenti parte di uno Stato. In Italia la mole degli immeritevoli ricoprono la scala sociale in tutta la sua estensione ed in tutti i livelli dal basso verso l'alto e viceversa. L'aggravante di questa condotta è il mezzo attraverso il quale si compie tale scempio ed ignominia che è la raccomandazione che analizzata nella sua etimologia non è necessariamente negativa ma si macchia della colpa nel momento in cui essa funge da strumento per Rubare il merito.

Quindi possiamo concludere con il S.T.G. (specialità tradizionale garantita) che in Regione Toscana è: "Il ladro di merito" che nel corso della sua vile esistenza non denuncia mai il peccato altrui non per ignavia ma perché anche egli stesso peccatore.

Questa contaminazione è talmente virale che i figli che ancora non sono nati ne saranno già portatori sani nel ventre della propria madre. Badate bene non s'intende un vizio ma un vero e proprio reato che ben poco ha a che vedere con l'ignavia intesa come viltà ma trattasi di un meccanismo perverso che si innesca nel momento in cui l'italieco medio approda in tenerà eta nell'imposto percorso sociale/ scolastico in cui dal momento che accetta ciò che non gli spetta al prezzo della testa del meritevole egli sarà sempre al soldo del superiore che a sua volta in una catena senza soluzione di continuità è complice del medesimo patto-baratto.Quest'ultimo potrebbe essere traducibile con lo scambio dell'anima e della dignità virtù da sempre evaporate dal sangue dell'Italica gente di partigiana memoria. Perciò non sarete voi a decidere il vostro destino/ sorte e le vostre azioni nulla varranno per il futuro dei vostri figli!! Potete offrirgli a priori o una garanzia da parassita che vivrà sul dolore di coloro che meritano o in quella di chi vive la vita che gli viene imposta di vivere senza slanci ne tanto meno aria da respirare in un clima avvelenato dal morbo della totale omertà....insomma la sorte degli Ebetini!
Tutto dipenderà dalla lotteria della casualità che hanno in sorte ed in quale parte della mela bacata essi nasceranno...ma assistere senza muovere un dito alla loro disdetta fa di chi la commette dei ladri di merito al pari di quegli altri e forse anche peggio perché tradire il sangue del proprio sangue è o da stupidi o da esseri più infami dei vigliacchi!!
E' il momento di schierarsi, è il momento di lottare e di riprendersi ciò che ci spetta e di tagliare la testa ai veri criminali!! Basta persecuzioni e vite sprecate, basta con i damerini della politica e i suini delle Istituzione: Viva il merito ed il coraggio delle proprie azioni e di chi vuole vivere la propria vita e non quella imposta dagli altri!! Perché l'immeritocrazia è questo: vivere le condizioni impositive dei prepotenti ammalandosi perché si respira la nube tossica che semina la morte della sana e buona volontà! Forza e Orgoglio riprendiamoci la nostra terra punto e basta!! Non sacrificate inutilmente la vostra esistenza e se lo avete già fatto non è mai troppo tardi pensate ai vostri figli ed al loro futuro!! Ma anche al nostro presente.


Meritocrazia by Bruno Bozzetto  

Reporter del Merito