Drop Down MenusCSS Drop Down MenuPure CSS Dropdown Menu

lunedì 27 ottobre 2014

Web Writing : Processo di scrittura

In questi mesi da quando ho aperto il Blog esercitandomi tutti i giorni nell'attività di scrittura e mantenendo l'esercizio continuo mentale per produrre idee-concetti che poi si tramutino in contenuti mi sono fatto la mia idea su questo particolare quanto eccezionale processo di sviluppo.

Web Writer blog blogging web writing




Analisi di coscienza

Come quasi in tutte le cose che faccio non manco di rendermi conto, analizzandole, che vi sono persone nate per fare questo mestiere, mentre, per altre però è altresi' possibile migliorare lavorando su se' stessi.

L'amor proprio è uno dei motori, se non quello principale, delle dinamiche di apprendimento-formative specie quando la nostra intenzione è spingersi a fare del nostro meglio; perciò esso è fondamentale ma ciò non toglie che pur essendo un'attività cognitiva di notevole livello di qualità presenti un equilibrio o squilibrio (asseconda dei punti di vista) costante tra lati costruttivi e zone altrettanto oscure.

Diciamo che l'attività a cui si sottopone la mente per produrre Post è un continuo sali scendi che oscilla tra questi due poli le cui coordinate possono o condurci all'eureka o all'esatto contrario cioè a vedere solo bianco che di norma corrisponde ad una pagina lasciata del medesimo colore.

"Le emozioni che sospingono la motivazione di produrre perciò sono la frustrazione e l'amor proprio il cui denominatore comune è la mente riflessivo-creativa da cui se tutto va bene deriva il piacere dato dalla soddisfazione.

Capirete che il contrasto emozionale è pari a quello che si prove durante un'esperienza sull'otto volante per contro però sono convinto che ne' apprezzate anche l'orgoglio di esserci riusciti ogni qual volta la mente vi induce all'eureka.

Una capacità misteriosa quella Creativo-Riflessiva

Proprio quest'ultima è quella capacità che mi stupisce di più; come essa nasca dalla correlazione di rapporti su tematiche così diverse e addirittura così lontane, tant'è, che appunto i collegamenti degli argomenti nei ragionamenti a ritroso appaiono illogici quanto snaturati.

Quante volte durante questi processi cognitivi così delicati ci siamo scordati la conclusione a cui eravamo giunti quella che sentivamo potenzialmente o vicina all'eureka o dannatamente la sua manifestazione e procedendo per converso per aiutarci a ricordare non siamo riusciti a trovare gli ancoraggi tematici mnemonici (scaffolding) utili per recuperare le conclusioni?

Idiosincrasia mnemonica

Molte volte anche se ne recuperiamo alcuni non troviamo più la mappa che ha unito in puntini del ragionamento finendo così per sprofondare in un forte senso di frustrazione per il concetto perduto; e a poco valgono gli sforzi se non ad incrementare e far lievitare questo profondo senso di sconforto per non a farci arrendere all'oblio della memoria.

Per queste ragioni se si va' oltre la costatazione dello stress a cui è sottoposto un web writer nel processo di scrittura che appunto comprende anche la fase di ideazione è bene essere consapevoli che tale meccanica produttiva corrisponde ad un processo a cascata delle idee le quali vengono riversate in una sorta di collo di bottiglia dal quale qualcosa si perde inesorabilmente mentre altri concetti si fissano.

Purtroppo nemmeno le moderne tecnologie mobile-ubiquitarie come smartphone, tablet possono aiutarci per convertire la frustrazione che deriva da un'idea persa commutandola in un risultato ben più sicuro basti pensare, infatti, a quante volte questi processi siano concomitanti ad attività che ci impegnano dal punto di vista della mente viscerale-comportamentale attraverso modalità che ci lasciano abbastanza spazio libero tale da usare quella riflessiva come l'andare in bicicletta.

E' curioso ed affascinante allo stesso tempo anche se non manca di risultare alle volte anche un tanto pericoloso (guida di macchine) come la mente tramite queste attività subentri in una sorta di stato inconscio o di subconscio che crea un flusso in cui le idee riescono addirittura a collegarsi e a generarne di nuove. Senza esagerare potremmo dire che entra in un'altra dimensione.

Soluzioni?

In attesa di nuove piattaforme che tramite l'intelligenza artificiale ci aiutino in questo senso non ci rimane che controllare le nostre emozioni tramite la consapevolezza per non farci divorare dalla frustrazione quella che fa' abbandonare le passioni e smettere di perseverare e di crescere.