Drop Down MenusCSS Drop Down MenuPure CSS Dropdown Menu

martedì 24 marzo 2015

Formazione ed emozioni

social media formazione agenzie formative firenze
Fonte Foto
Ultimamente ho avuto modo di visionare molti corsi di formazione che offrono grosso modo le competenze utili per svolgere le principali professioni Web e mi sono reso conto che i programmi quando trasparenti tendono a sbilanciarsi troppo a favore dei 'cenni' piuttosto che sulle 'competenze utili e spendibili'.

Ad ogni modo ciò che manca di più è quel contatto emozionale con la struttura che li propone che a parte esporre prezzi e convenzioni poco mostra sulla futura spendibilità limitandosi a qualche sporadica foto sulla pagina Facebook quando presente.

Non smetterò mai di dire che coloro che "fanno formazione" non devono esimersi dal fare marketing rispetto alla propria attività; magari, proponendosi attraverso se non forme originali per lo meno sfruttando gli attuali canali disponibili.

Modalità meno veniali in un momento di tale stallo economico non sono certo da disprezzarsi; proprio per questa ragione i social media e network sono i mezzi più economici ma anche più trasparenti che abbiamo attualmente a disposizione per questa tipologia di professione-attività che non mi stancherò mai di ricordare si basa sul capitale umano.

Essendo essi basati sulle reti sociali essi non solo lo generano ma stabiliscono relazioni di stampo più profondo con l'utenza e quando ben usati offrono conferme superiori ad ogni certificazione dalle più rosee promesse/aspettative.

Ad esempio YouTube quando opportunamente adoperato offre una visione ben più nitida rispetto all'aria che si respira in tali contesti di apprendimento riuscendo a fare leva sull'analisi visiva la quale è la più potente dal punto di vista emozionale.

Sottovalutare l'aspetto emozionale del discente equivale a fare campagne mirate sui social media (vedi le più frequenti presenti su Facebook) che si rivelano essere ahimè: monche, in cui si rimane circoscritti ad un livello poco più che dilettantistico.

Uno studente avanzato non godrà mai delle garanzie sufficienti per investire risorse come tempo e denaro se coloro che millantano capacità e competenze nel Web sono i primi a commettere questa tipologia di errori poco professionali e da pressapochisti.

Ovviamente, ciò che ho sostenuto non vale quando il target d'utenza che si intende reclutare è per corsi di livello base....però sarebbe bene evitare sui siti descrizioni che promettono competenze ad interesse di un target altamente specializzato.