Drop Down MenusCSS Drop Down MenuPure CSS Dropdown Menu

martedì 15 marzo 2016

Essere creativo essere blogger

freelance web professionisti online blogger

Molte volte durante le mie lunghe ed estenuanti peregrinazioni online sono solito imbattermi in profili di professionisti che si auto-definiscono creativi;

"niente a che ridire, per carità, ma a lungo andare a furia di leggerlo qua e la ha scatenato in me quel genere di conflitto intellettuale a cui di seguito succede una pseudo-riflessione.

Quest'ultima probabilmente è la parte da temere al pari di come diceva un noto boss al suo picciotto ricordandogli che non lo pagasse certo per pensare non vi nascondo di soffrire del complesso di un analogo senso di stupidità.

E' tipico dei blogger ciononostante trapanarsi la mente a suon di riflessioni, spunti critici che oltretutto non mancano purtroppo di sfociare spesse volte in toni da sommo vate che dispensa pillole di saggezza.

Magari è una deformazione comunicativa di questa tipologia di media o peggio una qualche forma di tara come sintomo di scarse, appunto, scintille creative.

Ma non è questo il focus di questo post bensì ad essere presi di mira sono i profili di specialisti che annoverano tra le loro competenze: la creatività.

Ed infatti per molti dei loro profili se analizzati non ci sarebbe neanche il bisogno di scomodarsi a scriverlo tant'è che a prova della loro competenza in materia vi sono strutture informatiche ipertrofiche;

blog che traboccano contenuti (per giunta pertinenti ed interessanti),  siti web densi di servizi, con una offerta formativa costituita da Ebook utili e spendili incalzati dall'aggiunta ulteriore di varie tipologie di prodotti-tutorial multimediali, call to action allo stato dell'arte..e chissà cos'altro.. (che invidia consapevole di quanto lavoro ci sia dietro tanto da pensare solo ai complimenti da fare!)

Insomma, usare in questi casi le 2 parole:

"1- millantare e 2- competenze suonano come un bieco pregiudizio!

Lungi da me voler stilare una requisitoria nei confronti di chi, invece, lo fanno e magari lo scrivono in buona fede (d'essere creativi) pur non pubblicando online alcunché;

ma è il risultato di una costatazione/presa di coscienza di quanto spinga ad essere creativi per contro lavorarvici (nel Web).


In altre parole è anche la traduzione, personale, ci mancherebbe, di cosa intendo per 'essere creativo', ovvero:

"L'atto di agire attraverso il compiere azioni finalizzate nello sfociare in qualsiasi tipologia di realizzazioni per soddisfare le pulsioni interiori che ci spingono a farlo!

Boh che ho detto? Quale mente deviata può pensare di arginare in una definizione la creatività?

Forse è solo un atto di stima e di riconoscenza verso questo smisurato e sconfinato media:

ovvero niente poco di meno che sua maestà web che in tutto ciò ci offre una spinta non da poco in quanto luogo di ispirazione ma al contempo anche factory, officina di realizzazione;

esso è strumento, ma anche "tramite" di una fucina di talenti in cui per coloro che partecipano è difficile non passare continuamente dalla figura di protagonisti/ attori attivi a semplici spettatori ammaliati!

E ciò che lo rende unico a mio modo di vedere è che la girandola interpretativa dei ruoli  non passa mai esclusivamente per dinamiche impositive, magari implicite ma non necessariamente passivizzanti.