Drop Down MenusCSS Drop Down MenuPure CSS Dropdown Menu

mercoledì 4 maggio 2016

Bloggare è come fare palestra

blog blogger blogging

Voce del verbo bloggare che si coniuga in blogger il "palestrato" del media testuale...

..già questa è la prima frase che mi è venuta in mente vittima da pullulazioni notturne.

Ormai è chiaro nel mio modo di vedere le cose (torte lo so') vivo il blog al pari di una qualsivoglia pratica capace di cambiare anima ma anche corpo trasformandoci, inducendoci a mutazione.

Il blog come cura, terapia, strumento artefice di processi/ percorsi di catarsi personali come professionali tanto da divenire parte di noi;

personale, condiviso e forse indelebile al pari di un tatuaggio.


Praticare blogging è catartico

Tant'è che ci sovraespone pubblicamente a volte scoprendo le nostre fragilità ma altre al contempo consentendoci come mai prima d'ora fosse stato possibile attraverso l'uso di un media di lavorare come rafforzare di riflesso invece punti di forza e virtù ed oltretutto ci induce a renderli i presupposti senonché i punti salienti addirittura del nostro futuro, del nostro business.

Esplicitarci, a costo di diventare appunto ripetitivo e noioso può addirittura attraverso quel meccanismo speculare, ad esso (al blog) intrinseco consentirci di vedere nello scrigno delle nostre skill-  competenze - endorsements  latenti, inconfessate come magari sopite nel tempo attraverso la preziosa prospettiva d'analisi data dall'occhio critico delle utenze le quali per converso consentono noi di saggiarne l'aspettativa affinché lavorandovici le si possano trasformare infine, così, in prodotti desiderabili.


Magia?

Assolutamente no! Trattasi di un processo di trasformazione ma anche di transizione in cui nel mezzo vi è la perpetrazione lungimirante e perseverante che solo una disciplina può attuare;

faccio riferimento all'esercizio della scrittura!


Blogging = ipertrofia celebrale

Quotidiano, ripetitivo, parossisticamente ossessivo, a tratti compulsivo atto di convertire la forma dei nostri pensieri in parole che poi divengono frasi i cui concetti sono lo specchio nella scrittura.

Da che dalla nausea della ripetizione lentamente emerge la fenice delle nostre riflessioni, dell'autore seppellito dagli anni di silenzio come di lontananza dalla dose quotidiana di esercizio alla scrittura cosicché day by day, step by step  essa muti al pari di quello fisico con la forma del nostro corpo quella dei pensieri.

"Il Blogging equivale a fare Text Building ovvero una sana dose di esercizio applicato alla scrittura quotidiana, ripetuto e protratto nel tempo. 
Rafforza, la mente il cuore e l'indice generale dello stato di salute!