Drop Down MenusCSS Drop Down MenuPure CSS Dropdown Menu

martedì 7 giugno 2016

Titoli apprendi a scriverli e domina il web!

web usability

Il titolo è una parte importantissima per i nostri post a prescindere se essi vengano pensati in relazione all'essere soggetti ad obsolescenza temporale o meno, inoltre, assume ulteriore rilevanza porre una particolare attenzione nella loro scelta in funzione di tutti i canali su cui verranno pubblicati siano essi social media-network, SERP, blog, ecc.


Vincoli regole linee guida | titoli - sottotitoli

I vincoli sono molteplici diciamo che il principale è la variazione nel passaggio da un canale all'altro della lunghezza della riga di cui si può disporre perciò bisognerebbe sforzarsi di crearne uno univoco, abbastanza sintetico ma al contempo ricco di significatività (in relazione al tema del post) e di un alta carica attrattiva per l'interesse delle utenze. (senza però tradire le aspettative promesse che vanno mantenute)

Ne consegue perciò che è assai utile ed indispensabile prestare una particolare cura alla stesura di queste poche parole che costituiscono una riga di testo dall'altissimo potenziale intrinseco ai fini della reperibilità del contenuto e dell'indicizzazione/ posizionamento dello stesso.

Il titolo perlopiù è tutto ciò che l'utenza legge ancor prima di decidere se proseguire o meno con la lettura del contenuto d'altra parte le informazioni sotto i titoli nelle pagine di ricerca sono anche faticose da leggersi e finiscono spesso per essere ignorate.


ambasciatore messaggio core post
"In buona sostanza un autore web nel titolo si gioca tutto!






LINEE GUIDA - BEST PRACTICE | Titoli-sottotitoli

Emancipazione il testo di un titolo deve avere un senso compiuto a prescindere dal resto del contenuto e avere valore anche quando esso è assente.

Nessuno cliccherà tutti i titoli solo per vedere se il testo gli interesserà perciò un titolo non attinente o non chiaro verrà automaticamente scartato.

Sintetizzare i titoli devono essere costituiti da un testo complessivo breve da 2 a 4 massimo 6 parole.

Ottimizza la struttura del titolo nelle prime due parole è ottimale se viene inserito l'incipit del post/testo con le parole chiavi (keyword) afferenti, le migliori in senso esplicativo ma che siano anche utili al contempo come chiavi di ricerca da annoverarsi tra le più utilizzate dall'utenza.

L'equilibrio va ricercato come massimo avvicinamento tra questi due parametri.

Le parole seguenti alle principali indicano casomai i punti salienti del testo ovvero lo svolgimento del tema principale della trattazione mentre l'approfondimento dell'argomento "core" del testo è stato già opportunamente esplicato attraverso l'uso sapiente delle prime due parole chiave.

Chiarezza spiegate chiaramente l'argomento della pagina in termini e parole che siano di uso comune appartenente al linguaggio dell'utenza senza parole complesse ne' personali ed incomprensibili.

Niente metafore, giochi di parole, doppi sensi, allusioni, leziosità né sagacia.

Nessuna Ambiguità attrarre con l'inganno l'utente web equivale a tradirne la fiducia ed i risultati sono catastrofici!

Quindi solo titoli fedeli al testo sono la soluzione più semplice e sicura per non andare incontro a questo tipo di problemi!


newsletter blog blogging


                                          Inserisci il tuo indirizzo email:

                                         
                                        

                                                                    Delivered by FeedBurner



Coinciso e senza articoli più il titolo sarà sintetico e breve e proporzionalmente otterrete una facilitazione della lettura la quale avviene tramite il tipico colpo d'occhio da lettura web. (modalità a video)

L'articolo iniziale toglietelo e cercate di farne a meno non solo ruba spazio alla prima parola chiave di fondamentale e primaria importanza ma allunga il testo da leggere facendolo traslare e tagliando così di fatto le lettere finali alla riga non sacrificabile assolutamente per il poco spazio presente nella pagine dei motori di ricerca.

Eventualmente potete sempre usare gli articoli quando necessari per i sottotitoli.

La 1° parola chiave (keyword) è la più importante perciò dev'essere la più significativa sia per facilitare la lettura con il colpo d'occhio che per far capire subito cosa tratta il proseguo del testo/ contenuto.

Parole più usate/ ripetute in fondo al titolo e non in cima la prima parola deve necessariamente cambiare altrimenti è impossibile che l'incipit dei testi sia sempre lo stesso.

Inoltre nella casistica di lunghe liste come quelle di 'cronologia' e 'preferiti' sarebbe di difficile individuazione, altrimenti, coglierne le differenze e distinguerli l'uno dall'altro.

Porre al termine dei titoli invece la parola che genera comunanza nelle trattazioni specie in un blog genera un più facile reperimento (esempio: nelle sitemap) per scelte tematiche e preferenze da parte dell'utenza interessata per esempio a categorie ben differenziate.

Il Font Verdana è il font migliore per la leggibilità nel Web  e ne riduce sensibilmente la fatica; usare il Verdana sia per titoli che sottotitoli ed elenchi puntati perciò è un'ottima idea per velocizzare e facilitare questa probante attività cognitiva.