Drop Down MenusCSS Drop Down MenuPure CSS Dropdown Menu

giovedì 13 ottobre 2016

La Formazione sta bene su tutto

formazione blogging blogger web writer
Il blogging dedicato al fare formazione è un elisir di lunga vita per i contenuti di un blog ma anche un potente strumento di convinzione di massa ai servizi del blogging per fare content marketing efficace attraverso contenuti sempre verdi ed equipaggiati con tutti i crismi per fare rima con una parola sola: utilità!

Non ultima la capacità intrinseca al contenuto una volta orientato prettamente alla formazione online è di divenire immediatamente sensibile al poter essere rimediato nella sua cross-medialità.



Non solo stile ma tanta sostanza
La tanto bistrattata formazione in verità sta bene su ogni cosa spesse volte è evergreen o altrimenti risente di lungi periodi di freschezza prima di andare incontro all'inesorabile obsolescenza si intona con la maggior parte dei gruppi dei social media ed infondo infondo se la cava quasi sempre bene rispetto agli altri contenuti quando non sono ritenuti proprio consoni alla tematica di trattazione ove sono stati pubblicati; essi godono di uno stato di grazia particolare/giustificazione che non li fa giudicare come spam anche quando non ci interessano perché ritenuti comunque di comune utilità.

C'è da dire che scrivere per formare è tutt'altra cosa rispetto al farlo solo badando al sodo della comunicazione, richiede ben altro tipo di lavoro di design come di content curation esemplificando basti pensare alle interviste e a quanto esse incarnino tale duplice valenza intrinseca al fare formazione attraverso la comunicazione possibile con un blog.

Così sostenendo segue un: "Diffidate dei blogger che dividono il canali comunicativo da quello formativo perché quest'ultimo è la direzione che il blogging manterrà a lungo con il suo essere cosi pervasiva a fronte dal riuscire a farlo essendo giustificata dalla sua nobile ed appena citata finalità.


Formazione + Blogging = Content Marketing
La relazione tra formazione e blogging è molto più stretta di quanto la situazione attuale voglia far presagire le ragioni addotte sino ad ora si collegano a livello simbiotico con la sempre presenta ossessione del produrre meramente contenuti utili, ciononostante mi sia prodigato più volte sull'esplicitare la mia opinione in merito allo scrivere per fare blogging sopratutto per passione fare formazione con un blog è una garanzia!
blogging formazione content marketing

Diversamente ragionando intendo che se ho un suggerimento da dare in merito al blogging è di lavorare su una nicchia online che non sia solo di nostra competenza e che ci appassiona ma che con il tempo lavorandovici di tassello e minuziosamente versi a divenire fonte di divertimento per lo meno per voi stessi come autori web-blogger.

Con il tempo diverrete così abili da riuscire a vendere senza sembrare così artefatti ed innaturali per un risultato quanto più verosimile possibile e quindi non artificioso tutte caratteristiche che rispondono all'appello del registro sulla cui copertina vi è scritto a caratteri cubitali content marketing efficace.

Più la linea di demarcazione che separa i due ambiti quello formativo da quello del marketing si fa' sfumata e maggiore è l'immedesimazione del lettore con il contenuto e quindi con il prodotto/brand.



La 1° legge è quella del desiderio
Come nelle trattative quando si negozia si tratta di portare dalla propria parte l'acquirente ma lasciandogli la parvenza di condurre il gioco quasi ad essere loro i detentori del contenuto altrimenti risulterà una forzatura e finirete per apparire come i classici marketer sfrontati e senza scrupoli quand'invece il content marketing deve muovere tutt'altre emozioni come la passione e quant'altro può rendere desiderabile un prodotto-contenuto-brand.


Se già stai pensando a riciclarti come formatore per supplire ad un futuro da blogger spiantato e senza lavoro altrimenti inoccupato meglio che fai adesso il passo una volta per tutte anticipando capre e cavoli per diventare un content marketer con i controfiocchi ne uscirai con una nuova professione per le mani e se penserai alla disoccupazione lo farai alla pari di come si è soliti fare con quelli lontani ovvero relegandoli alla parte posteriore della mente nel mentre sarai oggetto di contesa tra le aziende che brameranno il tuo stile inconfondibile dal piglio ineguagliabile offrendoti banchetti dionisiaci su torri d'avorio cosicché a fronte di un faticoso investimento da spendere adesso potrai vantare una competenza reale e spendibile che non avrà niente a che vedere con il proporsi poi come formatori con la laurea in comunicazione, credimi è una cosa oltretutto tremendamente triste che proprio non può funzionare!

Non perdere neanche un post
iscriviti alla

NEWSLETTER
newsletter blog antonio luciano
!NO SPAM!

Inserisci il tuo indirizzo email = divertimento assicurato:




Delivered by FeedBurner