Drop Down MenusCSS Drop Down MenuPure CSS Dropdown Menu

martedì 13 dicembre 2016

Un blogger da marciapiede

blogger true story blogging copywriting content marketing
Ci sono blogger bravi e quelli fottutamente bravi eppoi ci sono quelli che per buona pace di tutti non contano un caxo di niente, quelli risaliti come i topi dalle fogne ma no che dico come gli scarafaggi che anche quando sembrano avercela fatta è un attimo vederli finire a pancia sottosopra nel tentativo invano di dimenare le zampette per tirarsi su', essi rimarranno sempre dei bisognosi, degli accattoni mendicanti al soldo del giudizio altrui.

Per loro il giorno del giudizio ha una data anticipata e non è la fine come per tutto il resto del creato, la loro esistenza al principio è solo l'inizio della fine! 

Le regole del blogging non fanno certo sconti a nessuno tanto meno a me tant'è che una di queste recita che se un blogger mente continuando ad ingannare i suoi lettori con titoli fittizzi e falsamente ingannevoli presto li perderà tutti, poco importa se si sono divertiti la fine non può avere sapore più agrodolce.

Esemplifichiamo? Una cosa tipo questo: Troppi titoli positivi, blog chiude!


Remember a Midnight Cowboy
Ricordo ancora quando vidi il film, inutile girarci intorno l'avete capito voi e lo so io a quale mi riferisco ed è:  Un uomo da marciapiede la cui metafora fa' da titolo a questo blog, dopotutto, un blogger non è forse anche un uomo?

Ad ogni modo per tutta la durata della pellicola la sensazione che ricordo è quella dello schifo misto a ribrezzo che mi si è attaccato addosso dall'inizio fino alla fine e pure il giorno dopo compreso.

Adesso tocca al nesso con il post altrimenti v'incazzate, beh sappiate che collima con il medesimo destino dei protagonisti del film; che mi abbandoniate o meno, continuerò a scrivere rimarrò spiantato per finire fottuto in quell'incubo ad occhi aperti di cui vi ho già raccontato in cui maleodorante di urina dormo in una macchina che non credo neanche essere mia e di dubbia provenienza.

Una volta gli italiani erano gente cazzuta anche se io da quando sono nato ho sempre visto solo mezze pippe perlomeno non si sentivano di queste storie di fallimento totale, sfratti e pasti alla missioni di carità. Benigni dice che quest'ultimi sono i nuovi ristoranti e che questa teoria che ci stiano deportando direttamente all'inferno è tutta una stronzata non era lui quello che sosteneva che la vita è bella.
Ma questo è solo un intermezzo e per rispetto delle leggi che regolano il blogging non esige una conclusione e quindi la salto perché tanto non ne ho una.


Una vita da quadrupedi o da bipedi?
Come i cani si può essere obbedienti al padrone leccare la mano che ci bastona e bla, bla, bla ma chi conosce i pelosetti ha ben chiaro in mente che di tratta solo di stereotipi e luoghi comuni che per carità se esistono sono come i proverbi e detti popolari un loro fondamento di ragione lo hanno di certo ma lasciano sempre il tempo che trovano tant'è che non c'è bisogno di essere cinofili esperti per capire che una anima nobile non solo può essere soffiata in qualunque involucro che fa' da corpo ma prendersi persino il lusso di essere simpatica.

La libertà è primariamente nella nostre dita nessuno ci impedisce di percorrere sempre la stessa rotta ne' obbliga tanto meno a non schiacciare certi tasti.
blogger copywriter content marketing blogging


Tuttavia, mi ingrigisce l'anima pensare al blogging che debba invecchiare con me ed io necessariamente insieme a lui!

Ma non temete presto vi parlerò dell'elisir di lunga vita per il blogging cosicché possiate invecchiare ed avvizzire in santa pace mentre il vostro blog si manterrà giovane e forte!


Certi blogger preferiscono sempre gli stessi marciapiedi
Detto questo il blogging che prediligo è anche quello che fa rumore, rincuora l'anima e rende barzotto lo spirito preferisco le parole dure ai concetti mosci sempre tutti uguali e ripetuti all'infinito, non sortiscono l'effetto rilassante di una litania buddista che vorrebbero ma ammorbano fino alla noia.

Eppoi scrivere sempre uguale non fa venire la nausea pure all'autore?

So di blogger che a furia di scrivere sempre gli stessi testi si sono tramutati in prugne secche e l'effetto che fanno temo lo conosciate bene.

Ora non ti esorto ad uscire certo dalla tua 'confort zone' a caso, il motivo è per indirizzarti verso il percorso "giusto" per apprendere a fare conten marketing e copywriting come si conviene.


Blogging cinofilia
Poi ci sono i blogger che si annusano il deretano continuamente in attesa che ti si drizzi il pelo sulla groppa così giusto per il gusto di sferrarti un attacco a sorpresa e prenderti per il collo quando meno te lo aspetti sono i cosiddetti cagnacci duri a morire sempre intenti a mollare l'osso, i tignosi per intendersi quelli rabbiosi.

Per un pelo ⫷ giustappunto quello⫸ mi stavo scordando di quelli sempre con la lingua di fuori che non sanno fare altro che ansimare e leccare. 👅

Insomma non devi sempre ragionare con il guinzaglio al collo ogni tanto puoi prendere pure un'iniziativa che è una e fare di testa tua, osa, provaci e magari viene fuori pure un copy di tutto rispetto. Fino a quando non prenderai questa piega fidati sicuro come R#*zi è un cazzaro sarà difficile che un buon soggetto ti esca dai tasti, altro che non sei un genio e allora...

Blogger bastardi alias incroci
Si tra i blogger ci sono anche quelli mezzi e mezzi ma la metà buona non riesce quasi mai a salvare quella bacata - marcia - avariata; c'è poco da fare nel momento in cui devono stringere stai sicuro che prenderanno la decisione che tira dalla parte sbagliata quella dei tuoi antagonisti dei Proci e dei fuchi del sistema-potere.


Blogger di razza, di che specie sono?
Magari ti vedi come un Jack Russel e vorresti essere tanto un Pittbull quando invece sei a mala pena un Pechinese e non fai paura a nessuno al massimo possono cagarti in una borsetta alla Paris Hilton per farti crepare poi di insufficienza cardiaca al prima granello di polvere che ingerisci per aver tentato di abbaiare.

"Anche perché nel web di cani che abbaiano e non mordono è già pieno il blogging.

Perciò mostrati subito per quel che realmente sei, un blogger di razza! 👌 Lascia perdere le sottospecie di blogger falli emulare ad altri.👎


Altri blogger invece sono come i topi di fogna
E qui con loro mi ci identifico eppure appieno perché è la storia della mia vita senza prestazioni gonfiate né illusioni nient'altro che uno scarafaggio che è risalito sino agli appartamenti di lusso nei piani "alti" della blogosfera e per cui faccio una anticipazione:

l'immagine di copertina di questo post è quella della serie Podcast: 'A true story of blogger' che ho intenzione di fare per raccontarla e che è in fase di lancio, come si dice in questi casi?

10, 9, 8-7-6-5-4-3, 2, 1.. è iniziato il conto alla rovescia 😉
Telegram canale blog contenuti blogging