Drop Down MenusCSS Drop Down MenuPure CSS Dropdown Menu

martedì 20 dicembre 2016

Lo Strozzino di sogni ed il blogger appeso

blogger copywriter blogging impiccato
Non v'è pace per il blogger Lucianoski al soldo di uno strozzino che come pegno ha preso i suoi sogni, indebitato com'è rischia prima ancora che il collo di lasciarvi ambizioni e speranze professionali.

Er Cravattaro non era certo noto per il suo senso dell'umorismo era balzato alle cronache per ben altri atti di eroismo criminale; poco incline alle chiacchiere ed alla tergiversazione giustificativa amava lo stesso fare sfoggio di una certa abilità nelle oratorie filosofiche tese ad intimorire dal momento che esplicitavano una linea di condotta cinica e fredda per cui o la vedevi come lui o erano guai seri.

Opzioni alternative praticamente inesistenti, negoziazioni e quant'altro impensabili il Cravattaro di sogni non faceva sconti a nessuno o forse si anche quelli però esclusivamente a strozzo.

Un classico delle letteratura

D'altronde quale protagonista migliore dell'esattore onirico avrebbe potuto trovare altrimenti per i suoi racconti da vittima spiantata dell'inoccupazione nei panni del blogger-storyteller?

Sarebbe stato impossibile fare meglio ci stava preciso come un topo nel formaggio anzi di un maiale sguazzante nel trogolo. Peccato che fosse tutto vero ed senz'altro impossibile da cancellare a colpi di 'Canc'.

Fin quando non avrebbe saldato il pegno egli sarebbe rimasto come l'appeso dei tarocchi la cui metafora presto chiara non è nota certo per la posizione tranquillizzante.

Il Problema

La sua immagine spiacevole ogni qual volta gli tornava alla mente soleva dirgli solamente: "Ho in mano i tuoi sogni e desideri anche se non mi vedi sono ovunque, ogni tuo slancio creativo è mio e da te pretendo l'anima!"

A strozzo lui aveva la libertà, la sua emancipazione per quanto potesse valere di autore web ma sopratutto la sua sopravvivenza, a ricordarglielo manco a dirlo vi era sempre quella frase con cui Er Cravattaro era solito minacciarlo:

 "Tu sei solo ciò che io voglio che tu sia!"

colleghi blogger blogging professionisti specialisti

Forse c'è necessità di aggiungere altro per spiegare al meglio in quale situazione emotiva versasse il povero blogger, lo sventurato Lucianoski?

Aveva contratto debiti con le idee era in debito di contenuti, con il proprio editore, in debito d'amore con al sua pseudo-donna ed in debito d'ossigeno insomma il povero blogger snocciolava le idee nella sua mente a mo' di rosario alla ricerca di un appiglio per tentare di non scivolare giù fino agli inferi della sua disperazione.

La soluzione

Ormai aveva compreso assai bene che l'analisi avrebbe solo alleggerito il suo portafogli senza fornirgli soluzione alcuna, il processo sempre più vicino l'avrebbe inesorabilmente rovinato nel mentre la salute gli faceva ciao ciao allontanandosi sempre più verso l'orizzonte per farsi presto tramonto della sua miserrima esistenza cosicché prima di abbandonarsi totalmente forse era giunto il momento di ricorrere a quel dottore di cui tutti gli avevano fatto il nome con quella passione contagiosa per il blogging coaching , blogger, Web star squaglia fighe che se non ricordava male faceva capo ad un certo Dario Vigna.
Telegram canale blog contenuti blogging














Senza altre soluzioni testa china e con il morale sotto i tacchi si apprestava a chiamare tale specialista web con sensazioni contrastanti ad agitarlo il fatto è che non sapeva con che atteggiamento porsi verso Se' stesso ed infine cosa pensare, doveva essere forse preoccupato o sollevato?

Come avrebbe reagito alla scoperta del fatto che la parola blogger poteva convivere veramente nello stato d'essere definito come entusiasta?  Si sarebbe sentito ancora più una merda o definitivamente tranquillo per aver trovato finalmente un rimedio alle sua angosce e frustrazioni illuminandogli la via.

La risposta neanche a dirlo era un ennesimo: bòh? Carico d'ansia annessa e connessa... ed ovviamente l'ennesimo stato di lucida disperazione.

Non perdere neanche un post
iscriviti alla

NEWSLETTER
newsletter blog antonio luciano
!NO SPAM!

Inserisci il tuo indirizzo email, enoy:




Delivered by FeedBurner