Drop Down MenusCSS Drop Down MenuPure CSS Dropdown Menu

lunedì 24 aprile 2017

Le pagine nere del blogging

Grammar Nazi blogging blogger
Tremate, tremate blogger, se con il contenuto errate verranno i Grammar Nazi a punirvi a suon di purghe e manganellate!

Bocca impastata, collo storto, giuro qualche notte fa mi sono svegliato così mentre deliravo un post, poi come al solito al mattino mi era rimasto ben poco nella mente se non il titolo. Eppure mi sembrava tutto logico e che tornasse pure, insomma suonava bello lineare e non faceva una piega.

Non è la prima volta che mi accade, temo che in realtà si tratti solo di un sogno e che mescolo il fatto d'essermi svegliato con quello che stavo sognando, se non fosse per il titolo.

Non si tratta proprio di due indizi che fanno una prova, ma..

Quello si che mi è rimasto in mente e per cui se ne ho trovato uno, di titolo, è inevitabile che non abbia pensato ad un contenuto. Tirabaralla 😜 - si dice a Firenze - per indicare che a voi che sia avvenuto in un modo o in un altro cambia assai ben poco.

🔵➤ Post suggerito: 'Come diventare un copywriter autorevole'

Incubi e blogging


Non posso certo passare a filmarmi nelle ore notturne ha un non so che di inquietante. Mi sentirei uno squilibrato eppoi mettiamo che ribalto gli occhi e faccio di quelle cose sataniche dove mi trovo ad invocare il re del web marketing - senza far nomi - magari mi scopro anche a dire qualche venerazione su quell'altro, considerato a dir di tutti, il profeta del blogging, quello tutta tecnica e per niente emozione nel nome del: "Basta che fatturi!". 😨

Immaginate l'idea di essere posseduti nelle ore notturne da qualche forma di blogging subliminale e scoprire che chi la mette in pratica è proprio uno di quegli specialisti che ho appena citato, sarebbe un bel guaio. Visionati i filmati, in paranoia totale - mi troverei a rimuginare frasi del tipo: "..Ma se non ho imparato un accidenti da loro, pochissimi sbirciatine ai blog, al massimo qualche sbadiglio e mi ritrovo così bello che fottuto?!? ..Proprio non capisco, mah.."

Grammar Nazi e diarree 


O sennò è il malocchio quello che ti lanciano puntuali i grammar nazi al primo accenno di posizionamento decente barra dignitoso. E' risaputo che è proprio in queste occasione che scattano sull'attenti e taaaàck eccoteli li comparire nei commenti. Neanche 'la Crusca' fa passare loro la stitichezza celebrale, quelli vomitano cazzate e solfeggiano giudizi al vetriolo intonate al suono di meteorismi e flatulenze distruttive. Per te hanno in serbo sempre e solamente un qualche giudizio caustico e strampalato sul tuo operato manco ti pagassero a peso d'oro, c'avessi la laurea in blogging e passassi il giorno con l'intento a scrivere per fare del male al fratello tuo prossimo venturo.

🔵➤ Post suggerito: 'Blogger non è = fare lo scrittore e meno male'

Blogging total black


Meglio lasciare le pagine bianche - quelle del blogging - a parere loro, chi offre un contenuto gratis, è da attribuire alle peggiori pagine nere della pratica, alla feccia degli specialisti online, la più abietta e scroccona categoria del web. Parassiti paiono gridare, fautori della disattenzione, ingrati esseri immondi che ci bruciate le retine con la tossicità dei vostri scritti. Al confronto l'acidità dei loro commenti è acqua, in effetti. Allora dico io, perché non ci deliziano loro con i loro virtuosismi da tastiera offrendo a noi l'opportunità di imparare le veroniche del blogging ed i pallonetti testuali a sorprenderci. Eccome no, non diffidate, presto le pagine bianche saranno solo un lontano ricordo, ceduto il passo a lor fenomeni per imbrattarle e mica a stì scionzi di blogger raccattati e nullafacenti, ah no scusate nullafacienti, ah hahaha.😁

Eddai che l'importante è  divertirsi, non prendiamoci sul serio + del  dovuto, sta vita è già abbastanza triste ed appassita per tutti così com'è, no, non credete anche voi?

Largo all'acidulo risentimento covato, nei commenti. 😩