Drop Down MenusCSS Drop Down MenuPure CSS Dropdown Menu

giovedì 8 giugno 2017

Copywriting: prendi all'amo i tuoi lettori con la Intro

introduzione gancio amo intro blogging post articoli
Leggi questo post ed apprendi ad agganciare l'attenzione dei lettori.

Gancio, amo introduzione chiamalo pure come vuoi l'importante è che lo fai facendo riferimento a quella porzione di testo che posta all'inizio di un post deve predire il senso-significato del contenuto per poi invogliare il lettore a leggerlo.

Già dico a te, proprio a te blogger..

Non vorrai mica catapultarlo nel testo che segue, così, a secco. Che destino triste hai preservato al tuo caro amico, povero lettore.

Si tratta pur sempre di convincere una persona a fare qualcosa a cui potrebbe persino rinunciare.

Dopotutto mica lo ha scritto lui il contenuto e della fatica non gliene può fregare di meno.

Per certi versi saper scrivere una intro valida ha in comune con le conclusioni la capacità di sintesi e la fantasia nel saper inventare sempre nuovi modi per incuriosire. Tuttavia stante il fatto che ognuno ha il suo stile, lo spazio iniziale che precede il contenuto ed il suo svolgimento non deve bruciare troppo spazio. Quindi il testo è bene che non superi le 3 righe, meglio se rimanete sulle due.


💡 Suggerimento: se usi una dimensione maggiore per il carattere evidenzi il 'gancio' e crei uno stacco per questa importante porzione di testo, farlo attira l'attenzione!


Importante, la parola chiave



Se opti per scrivere una introduzione hai un'opportunità preziosa, quella di infarcire di parole chiave il testo. Se puoi prediligi di posizionare la keywords principale all'inizio specie se è una grande categoria tematica quella che affronti ma anche per fare subito chiarezza su cosa ti occupi in particolare.

Cosicché un lettore interessato deciderà subito di proseguire con la lettura mentre uno che non lo è avrà subito un motivo nel demordere con il proseguire a perdere tempo nel farlo.


Una INTRO è un patto, una promessa e genera aspettativa


Molti blogger pensano solo a catturare l'attenzione e poi magari commettono anche il grave errore di tradire la fiducia con un contenuto poco coerente rispetto alle premesse del titolo e della introduzione.

O altrimenti sono spinti solamente dal timore che un utente atterrato su un loro contenuto se non soddisfatto disattese le sue aspettative divenga necessariamente poi un lettore perso.
Hanno solo questa preoccupazione, quando invece la chiarezza di una introduzione può creare anche fiducia con i lettori e per questo indurli a tornare sul blog.


Introduzione = SEO


Inoltre, pare che gli articoli dei blog che hanno una introduzione godono di una maggiore benevolenza da parte dei motori di ricerca i quali pertanto avranno maggiori più chance di essere reperiti da parte dei lettori grazie ad una indicizzazione + performante del contenuto.


Tips and Tricks, come fare una introduzione efficace


Alle volte - raramente, per me resta una delle parti più divertenti - per ridurre i tempi complessivi necessari nella stesura di un post specie se ho furia o proprio non trovo una introduzione che mi convince/ soddisfa uso lo stesso testo che inserisco come descrizione della ricerca, apporto qualche minima variazione, o aggiunta tenendo conto della diversa contestualizzazione.

Mentre invece quel che muta significativamente è la forma e lo stile che diviene così meno algido a favore di uno più personale, perché se c'è da tenere una cosa a mente è una cosa, una solamente, il gancio è la prima parte di testo che il lettore si troverà sotto il naso.

Per usare la metafora degli incontri equivale alla prima impressione, quindi mai sottovalutarla.


💡 SuggerimentoAgire, quindi, per essere impattante sin da subito può rivelarsi un'ottima idea per le performance dei contenuti che scrivi! 😉


Saper scrivere una buona introduzione, come sviluppare questa abilità è una delle competenze da annoverarsi tra le skills che un blogger deve saper fare o ha maturato/ acquisito per diventare bravo.

O pseudo, tale. 😜

Good luck & enjoy.