Drop Down MenusCSS Drop Down MenuPure CSS Dropdown Menu

martedì 18 luglio 2017

E intanto Chiara Ferragni non sbaglia un post

blogging blog blogger comunicazione
Nel blogging ho una sola regola: "Non pubblicare mai di Lunedì, lo lascio ai blogger precisini" - 😛

Usare un nome noto per attrarre lettori, come ho fatto con Salvatore Aranzulla avete ragione voi, è un espediente pietoso, questi mezzucci fanno di me un blogger raccapricciante, ai limiti dello squallido.

Il fatto che poi non lo faccia per soldi non mi solleva certo dalle responsabilità che mi inchiodano inesorabilmente al ruolo dal momento in cui pubblico un pezzo su questa piattaforma.

Tutti che si lambiccano il cervello alla ricerca di un post utile, tecnico ed io che vado esplorando zone contenutistiche radioattive, derive esistenziali tossiche ed altri autentici buchi neri della scrittura online.

Loro si che onorano il web, altro che me, vagabondo che non sono altro, accattone alla ricerca di click facili.

Con i detrattori che mi stanno con il fiato sul collo senza mollarmi di un centimetro mi ci addormento alla sera e risveglio al mattino con questo pensiero, sempre il solito, ma che scrivi a fare?

Anzi no, con un interrogativo molto meno generico e carico di responsabilità che si chiede quale piega abbia assunto la mia scrittura dal momento in cui non è rivolta a qualcosa di prettamente tecnico.

Prima di sentenziare alcunché voglio raccontarvi non una storia ma una sorta di metafora sul blogging.

Tanto tempo fa quando ancora compravo videogiochi ero solito provare un misto di emozioni che precedevano l'acquisto. Divampava in me un misto di ansia, senso di fascinazione, curiosità in un mix così potente che mi perdevo nel fantasticare. L'emozione andava in crescendo sino a quando non lo caricavo sul computer ed iniziavo a giocarci. Dopodiché ripetuti una dozzina di volte un paio di schemi ero assalito dalla frustrazione per poi cedere al nervosismo che alla fine mi portava a smettere. Non che il gioco non fosse fantastico ma se quel mondo in cui mi ero immerso non mi faceva immedesimare sentivo solo lo stress delle partite e abbandonavo il gaming.


Ecco per me il blogging quando non scrivo contenuti tecnici equivale a questo, è fantasticare.

O meglio, costruire tutto quel tessuto che circonda il prodotto-contenuto e può indurvi a farlo. Catalizzo l'immaginazione del lettore per catapultarla in un costrutto, un mondo "altro" a cui accedere in seguito.

Ad un blogging immaginifico che attribuisca ai concetti triti e ritriti, immagini insolite.

Sviluppare questo spazio/tempo è il ponte che edifico per farvi raggiungere un'interruzione con la realtà la quale prende progressivamente forma con il testo al fine di generare pura evasione.

Per sottrarvi al tempo ed alla catena di eventi che vi inalbera alla quotidianità poi sono solito far ricorso all'ironia perché l'obiettivo non ultimo è di andare altrove divertendosi.

Quindi nessun trucco, nessun inganno solo intrattenimento ed un modo diverso di fare comunicazione che tocchi altri tasti e corde della visualizzazione concettuale.
Fuori dai registri consoni che per omogeneità hanno già saturato tutto non lasciando alcun spiraglio ne fessura espressiva.

Creo così delle immagini, o l'immagine di un'altra dimensione o più dimensioni al pari di come vede la mia immaginazione per una rivisitazione esplorativa di ciò che ci circonda nel vano tentativo di scrollarmi di dosso quel tono narcisista di vate onnisciente o da copywriter aggressivo o falso modesto che imperversa in ogni dove nella blogosfera. ATTENZIONE: non vuol essere una critica!😶

Tutto ciò è anche per essere più sincero con me stesso, lo ammetto ma di riflesso anche con voi, i miei lettori.

Così facendo racconto la mia storia con l'intento di coinvolgervi usando l'immaginazione.

Celebre la frase della canzone di Luca Carboni storpiata dal momento in cui l'ho scelta per titolo ed a cui chiedo scusa per aver convertito niente poco di meno che Mr Dustin Hoffman in una tra virgolette banale fashion blogger.


Poi, però ci sono anche le soddisfazioni 😍, quella che non ti aspetti, sei un grande +Salvatore Aranzulla, che figata!


Salvatore Aranzulla super blogger blogging


Crediti Foto: 1