Drop Down MenusCSS Drop Down MenuPure CSS Dropdown Menu

giovedì 25 luglio 2013

Qualche esempio pratico dell'utilità del Prog./Formatore nel settore Informatico

il formatore a nudoHo già anticipato questo argomento superficialmente, dopo aver divagato sulla spigolosa questione del contrasto tra il dominio umanista e le discipline scientifiche e a lungo tergiversato ho introdotto il concetto che intendo far emergere dal lavoro di questo Blog e che consiste nel definire le competenze del Progettista della Formazione nell'era digitale.

Una figura professionale il cui campo di azione può divenire un ponte tra i due domini appena citati. Purtroppo però il problema prima ancora che pratico in Italia è di natura culturale-paradigmatico ovvero le istituzioni che dovrebbero formarla sembrano rifiutare l'uso delle tecnologie.

Un problema non da poco che collide sia con il bisogno di sviluppo del nostro paese che con le reali esigenze del mercato del lavoro.

Veramente il futuro del nostro paese merita dei Progettisti/formatori che non sanno neanche accedere un Personal Computer?

Stringo il discorso per arrivare al punto che poi è la promessa del titolo di questo Post e che consiste di dare qualche esempio pratico su cosa potremmo fare per creare una delle figure moderne e contemporanee che lavora a stretto contatto con un settore prettamente tecnico (quello informatico):

  • Svolgere attività di tester per valutare la Qualità inerente la User-Experience e l'Accessibilità

  • Seguire sia la fase di progettazione che di sviluppo ed infine al start-up offrendo la propria esperienza al fine di scongiurare sempre gli stessi errori che causano criticità nella usabilità da parte dell' utenza finale.

  • Contribuire nella fase di Progettazione nel caso in cui siate dei Creativi a portare Idee innovative che spesso nascono anche dalla conoscenza dei servizi simili o competitor.

  • Terminato il lavoro evidenziare le criticità che emergono inerenti l'accessibilità e la user experience.

  • Analizzare  il progetto finale e  porre a contrasto gli obiettivi attesi con quelli realmente raggiunti.

  • Contribuire nel ridurre al minimo il livello di  Criticità complessivo con il risultato di conseguire un prodotto finale il più possibile soddisfacente.

  • Cercare di tradurre obiettivi di natura umanistica in un linguaggio comprensibile per un settore tecnico il cui linguaggio è totalmente differenti.

  • Anteporre obiettivi che incrementino il Capitale Umano per evitare la produzione di Prodotti standardizzati.