Drop Down MenusCSS Drop Down MenuPure CSS Dropdown Menu

venerdì 4 ottobre 2013

Tutorial anacronistici

nuova frontiera tecnologie dell'istruzione web
...o atemporali? Cosa mai voglio dire con questa definizione/titolo? Mettendo il carro davanti ai buoi  presento quello che segue come il naturale prosieguo del precedente Post Blogger antatomy anticipandovi che i parallelismi tra l'uno e l'altro sfruttano gli esempi che già sono stati addotti.

Quindi trattasi di una sorta di processo al contrario che non ha niente a che fare con il metodo scientifico ma che man mano che procedo nella mi attività di Ricerca sul e nellEcologia dei Media si sta' rivelando una metodica affidabile da cui consegue un vero e proprio processo di transizione e di crescita sperimentale.

Poi ha un non so' che di Shakespeariano o di Tarantiniano nell'abbattere le barriere spazio-temporali e questa cosa mi rende contemporaneo al pari di toccare, vedere, e scannerizzare con tutti i sensi un qualsiasi oggetto della Apple.

Ora prima che Cesare rivendichi i suoi diritti il giusto inizio cronologico di questo Post è: il Tutorial è il Re tra gli strumenti manipolabili ed utilizzabili dal Progettista della Formazione specie se in ambito digitale. Per questo motivo la serie dedicata questa settimana a Blogger si collega a quella della passata in cui si parlava della nuova forma sotto intesa ma in modalità inside/intrinseca - Just in time.

 Il punto in cui si intersecano è vasto tanto quanto lo sono i confini della creatività o meglio della figura che nel futuro al pari di uno scultore i creativi saranno capaci di creare.

Gli esempi che ho riportato sono ben consapevole che sono solo una messa a fuoco rispetto all'argomento cronotopo ma ne sposano i principi basici della User experience di nuova generazione in cui attraverso le tecnologie digitali e dell'istruzione possiamo giungere a dei risultati impensabili nelle dinamiche analogico-cronologiche-tradizionali.

Come fu per la lettura che modificò pensiero ed attività cognitiva attraverso la prosa e la poesia il digitale riuscirà ad intervenire al di fuori del tempo come sono già e sempre riusciti a fare nel passato i suoi avi...ma riducendone ancor di più l'immediatezza di Bolter&Grusin?

Prima di rispondere a questa domanda con una risposta secca quel che ho constatato è che gli attuali bisogni formativi in ecosistemi digitali necessitano di Tutorial la cui progettazione deve essere calibrata sull'unione di tutti i tutorial tecnico-Informatici attualmente reperibili nella Rete al fine di conseguire uno strumento che risolva attraverso una sintesi il NON rispetto della propedeuticità del soggetto che apprende.

Spiegandomi meglio l'auto-apprendimento espone a troppe criticità in grado di invalidare i lavori svolti ma anche di creare insoddisfazione e quindi fenomeni di abbandono/dispersione.

Scongiurare quest'ultima credo che sia una sorta di marketing pregresso al contrario che agisce dove la pubblicità si ferma ovvero oltre la fascinazione per generare servizi veri e funzionanti in grado di mantenere ciò che promettono facendo leva anche essi su desideri insoddisfatti.

Senza User non avremmo Prodotti ma neanche Crescita e Sviluppo degli stessi.

Le criticità spesso sono date da:

  • Idiosincrasie intrinseche alle Piattaforme un Esempio che ho già riportato è quello relativo alle foto di Blogger in cui non si apre una finestra Pop-up per informarci sulla necessità/possibilità di indicizzare le immagini il che crea due questioni legate al tempo che se un utente non conosce un problema sarà difficile che cercherà il Tutorial dedicato. Ammesso che venga reperito quando non vi è conoscenza di un dato problema e difficile comprenderne il valore se il livello di expertise è basso inoltre espone anche al rischio di arrivare invece in ritardo nel caso contrario ovvero quando raggiunto un buon livello di pratica/esperienza con la piattaforma e perciò dopo un numero considerevole di contenuti prodotti l'eventuale correzione penalizza sia a livello immediato come SERP che a lungo termine come perdita di tempo per rendere completa ed efficiente questa funzione.
  • Reperimento delle Fonti per la risoluzione di un Problema Post danno. (la troverete? Trovato il blog tematico esisterà nel suo database?)
  • Reperimento stesso della Soluzioni dalle Fonti/ Blog visto il funzionamento di Google come motore di ricerca che per la non certificazione della qualità dei contenuti che comporta confusione e difficoltà aggiuntiva dinanzi alla giusta decisione da prendere.
  • Rischio di non consapevolezza dell'Errore stesso fin quando non avviene la scoperta.
  • Mancanza di parallelismo fra percorso personale propedeutico e sviluppo informatico necessario affinché siano fornite le giuste nozioni necessarie ai discenti  in itinere calibrate sul livello di competenza/Expertise. Quest'ultima dev'essere necessariamente progressiva e scandita/divisa in fasi atte a guidare in un percorso sicuro finalizzato a conseguire l'obiettivo preposto e non condurre in ipotetiche scelte fallimentari con il rischio di incrementare il fenomeno della dispersione.

 CONCLUSIONI 
Tutte queste Criticità hanno come denominatore comune il FATTORE TEMPO !

Ecco perché si rende necessaria una progettazione più attenta e calibrata sulla riduzione delle Criticità attraverso una sintesi propedeutica che derivi dall'insieme dei Tutorial tecnico-informatici qualitativamente validi applicati in ambito di ecosistemi digitali  da non decontestualizzare a prescindere dal fattore temporale.

Sono prodotti d'insieme che agiscono sulla correzione ed anticipazione virtuale alle volte anche per astrazione delle conseguenze che possono derivare da questa condotta/modalità obsolescente di "fare" formazione in ambito digitale che consiste nell'adottare lo stesso ordine cronologico emule di quello analogico tradizionale in cui si tollera la forma di auto- apprendimento dell'imparare sbagliando che in Rete  NON è più sostenibile poiché causa aumento dei minuti utili per la navigazione, rischio di abbandono e dispersione.

Le Tecnologie dell'Istruzione se osservano se stesse allo specchio ci offrono sia una forma di Flipped Marketing che una disambiguazione che se sciolta ci rende un settore disciplinare non nuovo ma che si applica inside ovvero: l'Istruzione alle Tecnologie.

Bene con la visone satellitare sulla questione per oggi ho concluso mentre per quella micron al microscopio ci sentiamo domani!