Drop Down MenusCSS Drop Down MenuPure CSS Dropdown Menu

lunedì 3 marzo 2014

Gruppi Facebook:monamour

Gruppi Facebook social media social network
Oggi ho sbattuto il naso su un Post intitolato: "Why Facebook is suddenly smitten with Groups" dopo la lettura la morale è che la giornalista interrogandosi sul senso di questa scelta non sapeva trovare una risposta...procedendo la propria indagine sino all'esaurimento di colpi e pur riportando i vari umori nonché interviste di alcuni dei protagonisti della vicenda le uniche conferme non sono altro che ipotesi...ma d'altra parte un giornalista non deve certo fare un reportage riflessivo il suo mestiere è scavare nei meandri delle questioni e poi seguire qualche rivolo di traccie che li conduca a centrare il colpo che faccia notizia.

Spero comprendiate che lo scopo di questo Post non è l'auto-celebrazione ma il rafforzamento del mio messaggio che ciò che mi guida è la stessa ragione per cui anticipai questa visione sui social media-network 3 anni fa circa sostenendo che il loro futuro un giorno non molto lontano sarebbe passato per il servizio dei Gruppi.

La mia motivazione principale addotta era che rappresentasse la vera anima social di questo ecosistema in quanto non solo da ritenersi utile per le comunità di pratica ma avessero affordance intrinseche specifiche per generare servizi di qualità.Inoltre considero i Gruppi Facebook i migliori tra quelli esistenti nel Web e non ho tardato a manifestare il mio stupore sulle ragioni che portasse ad ignorarli e ad interrogarmi sulle scelte di questa Corporation.

La storia che raccontai nella categoria copyright rappresenta la genesi delle mie previsioni e in un certo qual senso rappresenta la testimonianza che considero **I Gruppi** l'unico servizio che ha il potenziale per traghettare Facebook da strumento informatico con affordance da social media a quelle di social network.

All'occasione ho pensato di riunire i Post più significativi che ho prodotto in merito e poi di stringere qualche conclusione così tanto per provare che chi si orienta verso alcune decisioni precise a monte ha sempre una visione non solo trasparente ma anche logicamente coerente sia con il contesto che con le proprie idee originali.Quest'ultime potranno anche suonare impreviste per chi non le ha pensate ma dopo aver udito le spiegazioni-giustificazioni non potrà negare che suonano come una sinfonia d'insieme senza alcuna nota stonata.

  • Una storia di Copyright: da cui posso dire tranquillamente che sia nata la mia Vision in merito ai Gruppi Facebook.

  • Facebook un Post da Urlo in cui feci una comparazione tra le affordance che emergevano dall'analisi tra i Gruppi intesi ovviamente come servizi-strumenti dei più noti social come Google Plus,Facebook,Linkedin.

  • Google Plus feat Facebook uno scontro tra titani in cui l'informatica si fonde con il quid delle dottrine umanistiche.

  • Gruppi Facebook per servizi Web in cui non solo entro nel merito della questione sul perché di come mai abbia dato così importanza all'implementazione dei Gruppi rispetto anche alle scelte della Corporation ma introduco anche a testimonianza della mia buonissima fede come essi siano convertibili in Capitale umano attraverso la generazione di servizi. Ad esser maligno potrebbe fungere come risposta ben più valida di quelle offerte nell'attuale situazione contingente inerente gli sviluppi futuri di questo servizio. Inoltre con questo Post apro la trattazione inerente la futura produzione di letteratura afferente gli esempi empirico-pragmatici in cui la teoria è stata convertita con la pratica e che vanta sperimentazioni ancora oggi esistenti che offrono testimonianze di dinamiche auto-generative e funzionalità in cui ho realizzato anche standard e convenzioni utili alla Web Usability. Esse sono atte alla riduzione dei click(minuti utili al netto della navigazione efficacie) e della complessità e limatura delle criticità riscontrate su campioni di utenza prossime ai 110 membri a vantaggio di una User Experience sempre più votata ad essere friendly ed accessibile per tutti i livelli di competenze informatiche. (???questo perché Facebook non ha reso sino ad oggi i gruppi implementabili a livelli più fini come le pagine ed i profili???).

  • Scienze dell'Educazione degli adulti della Formazione Continua e Scienze Pedagogiche Firenze Gruppo Facebook per dinamiche students e finalità didattiche (ed è ironico e paradossale che in questo caso la scintilla che è mancata per andare oltre il rodare il motore in quanto nonostante il successo quantitativo 110 Membri sia stata quella data dagli studenti nonostante la serrata attività del Tutor Online)Gruppo Facebook Fc.Savasana Palestra Firenze come esemplificazione di questa tipologia di servizio-strumento e del suo potenziale intrinseco capace di generare Capitale Umano attraverso servizi su scala e base sociale anche senza bisogno di soddisfare le dinamiche collaborative e cooperative tipiche della condivisione degli ambiti Web ma solo per mezzo dell'engagment attraverso la trasmissione del messaggio filosofico del Brand.

    L'aspetto sorprendente è che il tutto avviene a costi zero ed in modalità quasi da agente silenzioso il che risulta meno esplicito e meno irritante e che generano coesione e rafforzamento dell'identità aziendale intesa come prodotto(esso è al contempo verticale ed orizzontale) dai consumatori che divengono essi stessi parte del processo di produzione della Brand reputation risultandone costantemente coinvolti e non sfruttati attraverso dinamiche per lo più escludenti dal progetto (incrementando così i livelli qualitativi dell'offerta che collimino sempre di più con la domanda) ma anche offrendo servizi ben più garantisti rispetto a quelli di una Pagina Facebook.

    L'importanza di generare comunque parallelamente ad una Pagina adita a servizi pubblici un Gruppo Facebook è utile perché oltre ad essere una soluzione come paracadute valido nel momento delicato di traslazione da Profilo a Pagina in caso di spiacevoli esiti disastrosi risulta indispensabile come coadiuvante sinergico da usare per coloro che hanno bisogno di andare oltre il poco garantista servizio delle notifiche delle Pagine in quanto i Gruppi previo avviso di non disattivare il servizio di notifica (consiste in una email/notifica sonora-visiva in Facebook) consente una divulgazione capillare a livello dei singoli membri.

    Esemplificando se la vostra attività contempla sia attività di merchandising  che di servizi pubblici sarà necessaria per la prima una Pagina mentre per la seconda i Gruppi;dopotutto senza una maglietta con il Logo della vostra azienda i vostri clienti potranno indossarne un'altra appartenente al proprio guardaroba e non vi odieranno certo per questo ma se il giorno in cui è consuetudine accedere ai vostri servizi all'ora stabilità troveranno l'esercizio chiuso temo che non vi riconosceranno la stessa indifferenza e riconoscenza e non giurerei che delle conseguenze non ricadranno sul vostro business.  Se desiderate approfondire nel link che segue spiego i passaggi necessari per stare tranquilli se avete questo genere di attività o PMI, il titolo è volutamente ironico e paradossale: "Convertire un Profilo Facebook in una Pagina ed avere un sacco di problemi".
  • Una o + questioni Umanistiche: "Google plus e Facebook fratelli in armi o gemelli diversi?" "L'altra faccia di Facebook" "Il codice salverà Marck Zuckerberg?"
  • L'Hackerata "Gruppi Facebook Segreti" : spesso gli Hacker informatici sono avvolti da un alone di romanticismo misterioso il che probabilmente è dovuto semplicemente alla scarsa diffusione e distribuzione del "Verbo" informatico che può essere stimato al pari dei segreti svelati inerenti i migliori trucchi da illusionisti e questo pensiero comune allontana dalla possibilità-capacità che ha ciascuno di noi di sviluppare dopo aver raggiunto livelli  di conoscenza significativamente profondi in ecosistemi che consentono poi di vedere soluzioni prima non visibili ne contemplabili.

    Spesso nell'ecologia informatica esse sono dovute ad idiosincrasie di vario genere e specificità basta solo sviluppare una prospettiva di analisi profonda per vedere ciò che l'osservazione dei grandi numeri non vede e trovare poi soluzioni utili per tutti.
  • "Le Idiosincrasie di Facebook: i Gruppi":mi sembra il post più adatto da usare come chiusura di questo elenco puntato.

 CONCLUSIONI 
Per sciogliere ogni dubbio in merito il vero valore di un social media-network è insito nelle dinamiche cooperative, collaborative e la condivisione che ne consegue ma soprattutto nelle qualità intrinseche dell'essere umano e specifiche delle comunità di pratica che sono tra l'altro l'unica benzina per il motore Web perciò coloro che lavorano in questi ecosistemi informatici su base sociale forse sarebbe meglio assumessero personale qualificato in questo senso e non parlo solo a livello formalizzato con la signorina risorse umane di turno con la laurea magistrale in riprese web cam ed il dottorato su la ruffianata al docente di stà pippola.

Ovviamente non bisogna dimenticarsi che perché questo motore giri bene è necessario l'intervento di uno o più tutor-amministratori capaci di dirigere l'orchestra all'unisono degli elementi-singolarità, dell'obiettivo che si intende raggiungere e che potremo equiparare al rumore meccanico esente da guasti e appunto da un obiettivo che è come il lubrificante senza il quale il grippaggio sarebbe inevitabile.

Infine se proprio volessimo darci un auto-risposta in merito basterebbe constatare che i Gruppi rispetto alle Pagine Facebook garantiscono la diffusione di servizi su base sociale attraverso le modalità informative-comunicative consentendo anche una trasmissione del messaggio ben più complesso come quello del Brand e del senso di appartenenza al marchio che è divenuto sempre di più in quest'era globalizzata un segno- simbolo del modo di pensare e di essere caratterizzante come scelta che genera distinzione.(ahimè..)

Vendere non equivale necessariamente a coinvolgere semplicemente perché coinvolgere è un prodotto diverso che si crea con i servizi che curano il capitale umano che di riflesso diviene economico e non viceversa...altrimenti è mero sfruttamento speculativo.