Drop Down MenusCSS Drop Down MenuPure CSS Dropdown Menu

martedì 29 aprile 2014

Blog Usability : linee guida standard suggerimenti

L'euristico ahimè è un metodo scientifico che riguarda da vicino in senso generale tutti gli autodidatti e nella fattispecie coloro che apprendono nel Web. Forse proprio per questa ragione la parola condividi in internet assume ben altra connotazione rispetto a qualsiasi altro ecosistema in cui attraverso la proprietà privata e la gelosia attaccata allo zoccolo duro dello status quo ognuno offre innumerevoli, costanti e solide prove-conferme in merito a quale unica meta ambisce: ahimè coltivare solo il proprio orticello! Questo Post vi avverto: anche se non ne conosco le ragioni per cui lo faccio verrà redatto nel tempo e salvo dimenticanze mi assumo l'impegno di aggiornarlo e all'occorrenza rettificarlo...anzi meglio ho deciso di proseguire la serie con un succedersi di altri post.
web usability e blogging
Professional Blog System
Sul core di questo articolo il titolo è di per sé sufficientemente eloquente ed esplicativo questo mi semplifica la scrittura e salva voi da una petulante e prolissa descrizione.
Per agevolare la lettura dono della sintesi e spazi bianchi sembrano essere ancor'oggi in auge e rappresentano la miglior cura nella lotta contro l'omicidio dell'utenza web; perciò mi avvarrò del miglior strumento che ho a disposizione in questo senso che è l'oramai arci-noto elenco puntato:

  • Progetto a lungo termine: la pubblicazione di un Media-Blog è solo la fase iniziale di un processo di sviluppo ed implementazione tecnico-informatico volto all'ottimizzazione del design il cui aspetto peculiare intrinseco è l'aspetto estetico-funzionale.
    A dimostrazione di ciò potete osservare con attenzione il percorso che hanno intrapreso blogger di pluriennale esperienza e che non nasconde ancora in certi casi un certo nervosismo ripetuto in questo senso alla ricerca di un design sempre più efficacie ed efficiente atto a soddisfare le esigenze dell'utenza o teso a sposare quella o quell'altra soluzione nella speranza di migliorare. Ovviamente non mancano le cacofonie che applicando retro-ingegneria gestaltiana per converso appunto non nascondono che dietro ogni progettazione di Layout si celi un concept di design ove per allontanarsi dalle convenzioni ed uscire dalla stretta morsa dei vincoli il drag and drop per quanto accessibile non è sufficiente.
  • Imparate dai migliori: assimilatene le convenzioni e gli standard in fatto di design che ritrovate confermate su ciascun blog: quella è già una buona base di partenza! O almeno un principio di iniziare a fare le cose per benino...a mòdino..
  • Ragionate per converso: nel design sposate le scelte consolidate ed affermate riproducendole anche fedelmente e concentratevi invece sulla risoluzione di quelle sfide-scelte che rimangono irrisolte anche per tutti gli altri blogger. Applicare della sana retro-ingegneria vi aiuterà nel processo di comprensione come di emulazione e successivo sviluppo ma anche come impostazione nella metodica di progettazione per rendervi unici, originali e perché no proprio per questo fare la differenza. Se gli altri non ci pensano alle volte pensarci può già bastare per occupare una nicchia ab intra-Web!
  • Semplicità: non vuol dire non essere originali ne tanto meno noiosi ma accessibili in quanto comprensibili per i grandi numeri con eterogenei livelli di expertise.
  • Originalità: spenderla per ottimizzare l'usability non solo vi rende più accessibili ma vi farà distinguere...e farlo con semplicità aiuta a fare la differenza per catturare l'attenzione. Indirizzare la vostra ricerca in questo senso vi farà fare la differenza e sul Web distinguersi equivale a non essere ignorati.
  • Coerenza: un design troppo nervoso che muta continuamente nel tempo non sviluppa solide basi su cui l'utenza ha il bisogno di essere tranquillizzata. La stabilità nelle vostre scelte di posizionamento degli widget e dei gadget può generare senso di fiducia rispetto alle vostre azioni pena la perdita di consenso. 
  • Fiducia: una utenza che attraverso il design di un blog sviluppa una fiducia consolidata nella consapevolezza di poter conseguire i propri obiettivi è già una clientela che molto probabilmente tornerà alla vostra attività Online. 
  • Qualità: una buona usability applicata alla struttura di navigazione deve condurre ad un contenuto di qualità che però non è l'unica finalità che un Blog ha il potenziale di produrre; infatti vi sono i servizi.
    I contenuti possono essere oltre che testuali di stampo Cross-Multimediale e la loro progettazione sinergica ed integrata è sempre utile a favore dello scarico cognitivo per erogare i contenuti/servizi.
  • Struttura/Architettura di navigazione: ottimizzarne il design significa rassicurare che qualsiasi utente a prescindere dal suo livello di expertise di essere messo a livello di poter adoperare la vostra architettura-struttura di navigazione.
  • Blog Usability: un'ingegnerizzazione degli widget e gadget può equivalere ad una personalizzazione dell'esperienza di utilizzo del blog e risultare così strumentalizzato per conseguire finalità diverse dalla semplice erogazione di conoscenza ma anche creare una consapevolezza nell'utenza che pur usando la vista periferica selettiva dispone di una fiducia nel poter reperire il servizio nel momento del bisogno.
  • Navigazione interna e Navigazione Esterna: per ogni prodotto della vostra offerta formativa che intendete erogare tramite il media blog tenete conto che l'utenza proviene anche dai motori di Ricerca perciò è bene usare sempre un linguaggio privo di doppi sensi il meno possibile metaforico ed allusivo in quanto se decontestualizzata la vostra risorsa potrebbe risultare penalizzata in quanto priva di appeal e di senso/significato.
  • Aspettativa: la navigazione dell'utenza si basa su soddisfarla e per esserlo essa cerca risposte alla proprie domande perciò tutto dev'essere calibrato rispettando questa sorta di precetto che ribalta la prospettiva.
  • Abitudini,Standard,Convenzioni: rispettarle non vi farà sembrare noiosi ma abili a convertire l'utenza da contingente a fidelizzata.
  • Funzione Cerca: questo è forse l'unico caso in cui mi sento di affermare che di più è meglio ovvero se il vostro blog ha già questa funzionalità per query il mio consiglio è di aggiungere un motore di ricerca personalizzato di Google che oltre ad essere gratuito consente di essere applicato al layout secondo le vostre esigenze di spazio e preferenze in base alla tipologia d'utenza che dovrà usufruirne tramite il search box o un link.
    La funzione cerca non solo è la più usata anche da chi non ha molte ore di esperienza di navigazione ma anche qualora per coadiuvare l'amplificazione dell'azione disponibile tramite la struttura-architettura-schema di navigazione (link,menù) ed è importantissima anche perché rappresenta l'ultima chance da spendere prima che un utente decida di abbandonare la nostra attività online. Inoltre l'utilità della funzione di Ricerca è direttamente proporzionale alla sua capacità di essere più fine e capillare possibile.
  • Immagini e Overload Cognitivo: con tutti gli widget ed i gadget che sfruttano la metafora visiva o visual based che dir si voglia il rischio cacofonia è sempre in agguato; solo un'attenta progettazione atta a stilare gerarchie basate sulle priorità funzionali e una selezione mirata all'essenzialità possono scongiurare il sovraccarico cognitivo come lo svio dell'attenzione invece dagli elementi importanti. In questo caso meno e mirato è = a meglio!
  • Auto-promozione: l'utenza oramai ha sviluppato per tutto ciò che è pubblicità una cecità selettiva data dalla vista perimetrale; generare fiducia con widget di qualità è la prima strada da seguire per rendere la selezione consapevole che non vada scartato tutto sul vostro Blog. L'auto-promozione dei vostri prodotti deve intrinsecamente generare consonanza con l'aspetto grafico del layout e non somigliare assolutamente a pubblicità pena l'essere ignorata in toto.
  • Logo: è la rappresentazione grafica che vi caratterizza,vi contraddistingue e comunica il vostro messaggio ovunque anche se decontestualizzato al di fuori del vostro blog eppure molti lo trascurano investendo risorse e denaro concentrandosi per soluzioni pretenziose ed inutili ghirigori incomprensibili e addirittura non facendone uso. Inoltre è una sorta di pago uno e prendo due in quanto abilmente ridotto con opportuni generatori gratuiti diviene Favicon (oltretutto Responsive) che è strumento grafico-funzionale di Web Usability indispensabile al fine di farvi reperire sia tra i preferiti che in cronologia come nei principali social media-network.