Drop Down MenusCSS Drop Down MenuPure CSS Dropdown Menu

venerdì 25 aprile 2014

Crossmedialità e Appeal

crossmedialità appeal tutorial formazione
Usare questa parola per la formazione sono sincero mi fa sentire a disagio...penso che sono molte le persone che possono provare una via di mezzo tra un brivido di disgusto e una risata trattenuta e molto anzi tantissimo isterica quando qualche tecnocrate di turno se ne asserve in virtù di un processo istruttivo-educativo;io non sono da meno e mi polarizzo all'unisono.

Come anticipato nel precedente Post Crossmedialità: Video Tutorial in cui l'incipit è stato enucleare le principali affordance di questa tipologia di Tutorial che si giova di una progettazione d'insieme in cui la somma dei servizi-Media-tools generano un prodotto differente dalle singole peculiarità che possiede ciascuno dei canali intrinsecamente ed emancipatamente.

Potremmo anche sostenere pavoneggiandoci che è un andare oltre la progettazione con la progettazione, meno romanticamente equiparare il tutto con l'arte dell'arrangiarsi con prodotti FREE anziché Premium o molto più venialmente al manipolare ai fini della formazione servizi mediatici nati per assolvere ben altro uso esclusivo/target.

 Il filo comune è comunque sempre il solito e corrisponde a quello di vedere nello cose un potenziale non stereotipato forse inespresso e realizzare prodotti la cui originalità è data dalla loro natura inclusiva che è inesistente sul mercato e la cui efficacia è riscontrabile.

Forse trattasi anche dell'applicare un'analisi da una prospettiva del nostro settore professionale da cui consegue nel tempo un'affermazione sempre più preponderante di uno sguardo clinico e di una capacità tra virgolette diversa da cui ne consegue di norma la mia eterea litania sul vantaggio di lavorare con il Web e il mantenere una mentalità elastica e creativa....chissà...

posso solo chiudere sbrigativamente che pensare diversa-mente mantenendo l'esercizio mentale finalizzato all'andare oltre e vedere al di la' gli stereotipi fa' bene alla salute e alla Progettazione in qualsiasi campo l'applichiate....(anche se spesse volte le persone che la applicano si trovano a fare i conti con ben altro tipo di risultato che si rivela ahimè come l'antitesi del ritorno costruttivo).



La Scalabilità Crossmediale

Nel precedente post avevamo parlato di Scalabilità Crossmediale vediamo prendendo sempre come esempio il post Diventa Autore WUD-Zone per esemplificare cosa intendo.

Il Tutorial è strutturato nel seguente modo: ha un media audio con l'auto play seguito poi una volta eseguito lo scrolling delle pagina Web da un media audio visivo erogato attraverso il servizio di Google YouTube ed infine fa uso del media testuale.

Ciascuno di questi canali presenta proprie peculiarità e modalità comunicative ed affordance eterogenee ai fini della trasmissione della conoscenza e per l'apprendimento. Facendola semplice si tratta di tenere conto della comunicazione multi-modale e di affidare in base al potenziale traducibile nella formazione che aggiunge al messaggio le dinamiche ed i valori necessari per l'apprendimento a ciascun canale la propria collocazione spazio-temporale ed il proprio ruolo finalizzato al raggiungimento dell'obiettivo compiendo una sorta di gioco di squadra.

Come in ogni squadra che si rispetti ciascun individuo deve pensare ad agire sia con una mentalità collaborativa che cooperativa che risulta così agire uniti insieme per l'obiettivo prefissato-bene comune che singolarmente sempre per il conseguimento del medesimo scopo.

Egualmente ogni singolo prodotto nel Tutorial Cross-mediale deve essere progettato per funzionare al meglio per ciò che concerne la propria natura intrinseca cooperando ma la sua finalità andrà oltre la sua singolarità che contribuirà al conseguimento di un fine raggiungibile solo attraverso la collaborazione.

Quest'ultima sarà il frutto della progettazione scalabile in cui l'Attenzione dell'utente-discente passa da un canale mediatico all'altro che asseconda così sia l'appeal istintivo come la soddisfazione delle necessità tipiche dell'educazione continua-permanente e perciò risulta fruibile attraverso percorsi e dinamiche atemporali.

Tornando sulla struttura-esoscheletro del tutorial la mappa-schema interpretativa è la seguente:

  1. Il primo media quello audio ha la funzione di conquistare l'utente attraverso l'immediatezza e la possibilità di essere fruito-ascoltato anche in modalità multitasking e con poco carico cognitivo.

  2. Il media video più impegnativo è quello a cui è delegato l'apprendimento che è atemporale in quanto consente al discente-utente di decidere sia di proseguire subito con l'azione sul processo formativo o a rimandare ad un altro momento a lui più congeniale ma che contempla anche la possibilità rispetto ad una lezione frontale tradizionale di poter tornare indietro sui punti chiave o meno chiari della lezione.

  3. Il media testuale posto per ultimo serve da scaffolding a quello video fornendo fonti e Risorse indispensabili al conseguimento dell'obiettivo formativo e dello sviluppo del processo. Esso sgrava l'impegno/carico cognitivo dato dal dover ricercare contemporaneamente le risorse necessarie nel Video-Tutorial e nel Motore di ricerca come la riduzione della sempre incombente criticità della dispersione o della scelta differente rispetto ai migliori prodotti offerti dalla concorrenza che realizza servizi Web analoghi e potenzialmente alternativi. Il text design contempla l'uso di GIF e Link ipertestuali e Screenshot. (nel caso di WUD-Zone ho usato Gyazo per alleggerire l'usabilità data altrimenti dai tempi lunghi di caricamento nel momento in cui la GIF viene caricata sul Blog). Potremmo dire che il testo mette tutti d'accordo sia utenti esperti che apprendisti sul territorio comune dato dall'utilità e la difficoltà di fruizione in quanto la lettura è = a fatica!

Allo sgravio del carico cognitivo attraverso la scalabilità del processo formativo e la produzione di questa tipologia di prodotti formativi-tutorial è possibile ottenere un'implementazione dell'intervento formativo attraverso modalità Just in Time sincrone come le chat o asincrone come le email.