Drop Down MenusCSS Drop Down MenuPure CSS Dropdown Menu

giovedì 28 agosto 2014

Usability Design : Test

Stamattina non ho proprio voglia di avventurarmi in alcuna analisi complessa; pensandola alla D.Norman gradirei piuttosto abbandonarmi ai processi mentali che si affidano a schemi poco ampi e altrettanto poco profondi agendo così quasi ad un livello subconscio.

Eh magari fosse sempre così non dico con tutte le attività che quotidianamente passiamo in rassegna ma almeno con le relazioni che ci tocca intraprendere con quasi tutti gli oggetti che usiamo;
 "secondo gli esperti un design riuscito deve mirare proprio a questo obiettivo.
Infatti se ci pensiamo bene spesso non solo non abbiamo il tempo da spendere ma neanche l'attenzione sufficiente per impiegarlo in quanto spesso siamo coinvolti in flussi di multi-attività le quali comportano una notevole applicazione delle capacità cognitive.

usability design
www.food-hygiene-certificate.co.uk

Buon Design: NON è solo una questione di ingegno

Con un inizio così non posso certo pretendere di avervi tranquillizzato ma credetemi che basterebbe concedersi il lusso di maturare poche ed elementari conoscenze basiche sul funzionamento della memoria su cui si basa quasi interamente il nostro pensiero per non cadere né vittime come user né artefici in qualità di designer in grossolani errori di progettazione.

Perciò è bene sempre tenere in considerazione che talune capacità di lettura della mente sono soggette ad interpretazioni e che la maggior parte delle nuove esperienze nel momento in cui devono essere apprese subiscono sempre un'attività di comparazione con quelle passate e questo processo spesso comporta delle cattive valutazioni ed erronee comprensioni a cui seguono di norma delle azioni sbagliate.

Facendola semplice: il Design degli oggetti agisce proprio a questo livello ovvero intervenendo tra scopo ed azione sfruttando l'attivazione di meccanismi su un piano subconscio della nostra attività celebrale.

Errori: colpa del cattivo Design o del funzionamento della mente umana?

A ragion veduta oltre a sviluppare design che siano chiari ed esplicativi è bene ridurre al massimo il margine di criticità che possa indurre all'errore come ad esempio inserire in una medesima consolle due tasti con funzioni diverse vicini senza opportune diversificazioni visive pena andare incontro ad un destino già scritto quello del'indecisione che porta all'inevitabile rischio di scelta sbagliata.

Dopotutto si tratta semplicemente di far corrispondere a degli scopi delle azioni che le soddisfino attraverso l'uso di oggetti e poter immediatamente riscontrare che tutto sia andato per il verso giusto; eppure anche quest'ultima scontata operazione consequenziale spesse volte cela un alto livello di criticità in merito ai Feedback che dovrebbero offrirci i giusti segnali di ritorno inerenti la buona riuscita dell'operazione compiuta.

Anche questo aspetto entra di diritto a far parte dei design contemporanei sempre più complessi e multifunzionali; basti pensare all'informatica dei moderni computer e a quanto fosse inquietante quando a seguito di un processo non rendeva comprensibile se questo fosse concluso e andato a buon fine dandoci l'impressione che fosse perennemente in caricamento e perciò altrimenti fallito.

Cambiando prospettiva potremmo dire che il designer che riesce ad ottenere il conseguimento di taluni processi quotidiani ripetitivi e noiosi escludendo o riducendo al minimo possibile qualsiasi eventualità di errore non solo ha centrato l'obiettivo ma ci ha incredibilmente semplificato la vita, probabilmente migliorandone la qualità e resa persino più sicura (asseconda del contesto a cui viene applicata); oserei dire che è un notevole carico di responsabilità... che oltretutto non richiede certo improvvisazione ne' tanto meno
poca competenza !

TEST-Usability Design:

Dopo questa spero breve ma al contempo efficace presentazione dedicata al design adesso è giunto il momento di provare a mettere subito in pratica un rapidissimo Test per constatare quanto le importanti realtà appena citate non siano solo frutto di lontane divagazioni da testi specialistici appannaggio dei soli cultori del settore bensì interagiscano così da vicino da essere presenti già sin dalla nostra banalissima e sempre presente qualità della vita domestica.

Le Istruzioni per il Test le trovate nel Post che ho scritto per il Blog di Linkedin intitolato: