Drop Down MenusCSS Drop Down MenuPure CSS Dropdown Menu

mercoledì 3 settembre 2014

Design e Standard

La modernità già ci sta' offrendo oramai da tempo conferme sulla flessibilità ottenibile e potenziale inerente l'usabilità dei prodotti e probabilmente non si tratta di sbilanciarsi quando si sotiene che il futuro ci prospetta un design sempre meno standardizzato.

Usando una definizione potremmo identificare quest'ultimo sempre più come "adattivo" cosicché finalmente per esempio nasceranno le tastiere per i mancini e tanti altri oggetti che devono adempiere a compiti appunto speciali.
Design Usability Standard

Il progresso scientifico-evolutivo ha tutto il potenziale di svincolare gli utenti-user dagli stretti legami dati da una standardizzazione obbligata consentendo così ad ognuno di scegliersi gli oggetti su misura.

Probabilmente è più facile fare previsioni sulla nostra evoluzione frutto di un binomio assai critico che trova la sua sintesi nell'aspetto cognitivo-culturale; per esempio, la nostra capacità di attenzione è sempre vincolata a quello che Donald Norman definisce "attenzione selettiva" a cui consegue la criticità del punto focale e che corrisponde alla nostra incapacità di potersi focalizzare su più aspetti del reale.
Semplificando le persone quando c'è un problema tendono a focalizzarsi su questo ad esclusione di tutti gli altri.

Design e libertà creativa

Quindi evoluzione non fa' rima necessariamente con libertà progettuale in quanto passatemi il termine se definisco il funzionamento cognitivo come un insieme di meccaniche assai rigide che implicano perciò taluni vincoli progettuali da rispettare e che è bene conoscere anche lato User.

Gli Standard svolgono la funzione di rendere il design maggiormente comprensivo ai fini dell'usabilità e possono agire ad un tale livello pervasivo, se necessario, sino alla loro conversione in vincolo culturale in modo tale che il funzionamento venga tenuto a mente anche quando non possa essere incorporato all'oggetto-dispositivo in questione.

Obiettivi del Design 

Ovviamente lo scopo da perseguire è quello di usare standard attraverso tipologie di vincoli (naturali, culturali, obbligati, fisici) per avvicinarsi sempre ad una filosofia in cui l'User sia posto al centro; il quale può avvenire solo nel momento in cui il progettista applica al proprio design una riduzione costante di difficoltà facilitando così i livelli di comprensibilità-usabilità finale.

La filosofia progettuale deve fare leva esclusivamente a soddisfare le aspettative delle utenze e dei loro interessi; più esso è interiorizzato senza difficoltà e conseguito attraverso un'assimilazione dovuta allo sfruttamento intrinseco delle proprietà naturali dell'essere umano e maggiormente avrà raggiunto il suo unico scopo.