Drop Down MenusCSS Drop Down MenuPure CSS Dropdown Menu

giovedì 23 ottobre 2014

Architettura della Informazione Vs Schema di navigazione

Premetto che prima di scrivere le mie teorie in merito ho evitato volutamente di approfondire con ricerche la questione che il titolo fa' emergere il quale suona come uno scontro-sfida tra due sistemi ed organizzazioni del layout di pagine Web; anche perché ancora resiste talune volte asseconda dell'oggetto della ricerca effettuata quella permanenza intellettuale che da' sempre quella sensazione al quanto generale da quadro nebuloso ed impreciso/astratto.

Web design Usability


Forse per questo si trova l'uso di entrambe confuse ora l'una al posto dell'altra come viceversa; dopotutto perché mai approfondire due definizioni che assolvono allo stesso compito, infondo, cambia così poco che è inutile angosciarsi sulla questione. Probabilmente devono pensarlo anche gli addetti ai lavori vista la poca lettura che si trova in merito.

Sicuramente con ciò appena sostenuto avrò sollevato un vespaio e vi saranno storde di individui pronti a contraddirmi ed a darmi spiegazioni corrette e precise che colgono le rispettive differenze tra l'una e l'altra.

E non farebbe una piega se non fosse che è bene sempre saper offrire una parafrasi personale alle definizioni ed al vocabolario tecnico della materia di riferimento a cui ci si riferisce sia per meglio comprendersi tra specialisti sia per offrire delle semplificazioni concettuali ai non addetti dei lavori; perciò ci provo anche io a dare un'interpretazione personale.

Quindi queste sono rispettivamente le mie interpretazioni in merito:

  • Architettura dell'Informazione: è il sistema attraverso il quale "diffondiamo il messaggio" all'utenza attraverso una pagina Web; solitamente composto da tutte le Applicazioni Web integrate e sincronizzate.
    La sua ottimizzazione-implementazione persegue la manipolazione dell'attenzione la quale dipende dalla progettazione della stessa che può oscillare tra l'irretire ed il produrre servizi senza disturbare ai fini della promulgazione/erogazione dei contenuti.
  • Schema di navigazione: deputata alla fruizione dei contenuti-servizi la cui progettazione mira ad una corretta usability quindi ad una sufficiente quanto necessaria esplicitazione della attività possibili (affordance), orienta l'user (dove si trova e dove può andare e cosa sta' facendo) rispecchia i modello concettuali dell'utenza e le relative standardizzazioni per la massima accessibilità. Persegue come risultato parossistico la riduzione dei click e dei correlati tempi di navigazione.

L'unione sinergica di entrambe le strutture-architetture tramite un'ingegnerizzazione sia reciproca che d'insieme consente l'orientamento dell'utenza sia attraverso una offerta dei propri prodotti che attraverso l'attività indipendente di ricerca che è contemplata sia nella forma libera che guidata.

La manipolazione dell'attenzione non dev'essere mai prevalente rispetto all'attività principale per cui l'utenza ha raggiunto l'attività Online e quindi sempre accessoria rispetto invece allo schema di navigazione; l'architettura dell'informazione può essere un valido ausilio per risolvere le zone buie della navigazione dovute sia ai differenti/eterogenei livelli di expertise dell'utenza che per la disattenzione come per l'impossibilità di sviluppare e conseguire un modello concettuale standardizzato e quindi interpretabile per tutti.