Drop Down MenusCSS Drop Down MenuPure CSS Dropdown Menu

mercoledì 15 ottobre 2014

Usability Design : Guru e Specialisti

Web Design Usability Design Web Usability Design
lifeofguru.com
Dopo aver letto molti dei testi che hanno scritto autori/specialisti dell'Usability del calibro di Donald Norman, Jacob Nielsen e Steve Krug mi sono fatto una certa idea del design da un punto di vista umanistico quanto tecnico attraverso la messa in pratica delle loro linee guida quanto dei suggerimenti applicati al Web Design.

L'idea che avevo di Usability era quanto meno ristretta a poche circostanze senonché piuttosto astratta; mentre, adesso, sono consapevole che anche se cambia l'ecosistema a cui viene applicata il design rimane sempre la trasposizione in uno strumento-oggetto di un modello concettuale il quale dovrebbe di rimando consentirci un uso appunto applicato per conseguire un obiettivo altrimenti più difficile da raggiungere attraverso o ad esclusione di esso.

Tuttavia nonostante secoli di evoluzione la progettazione degli "oggetti d'uso" non mancano di criticità ed errori nonché di vere e proprie lagune-golfi-non funzionali ed è per questo che Donald Norman reclama a gran voce l'istituzione di una Scienza del Design sempre più necessaria in tempi che si fanno sempre più dominati dalla tecnica e la tecnologia.

La tecnologia ha assunto una trasformazione da strumento a medium sempre più evoluto sino ad intelligenza artificiale anzi per la precisione al giorno d'oggi si è fatta macchina computerizzata divenendo così "cosa altra" rispetto a noi ed alla nostra natura analogica in quanto totalmente costituita da materia digitale, cosicché, ciò che prima dominavamo e dipendeva esclusivamente dal nostro intervento oggi è divenuta una realtà con cui è necessario interfacciarsi relazionandosi nostro malgrado.

Evidentemente le evoluzioni tecnologiche non sono mai buone alla prima; tant'è che anche se viviamo nel terrore di essere surclassati e rottamati da macchine assai ben più prestanti ed efficienti è necessario sempre il nostro intervento, almeno per il momento, al fine di far funzionare questa tipologia di relazione-rapporto che non manca di mietere addirittura vittime a causa di errori di usabilità.

Il Web non arriva certo a questo livello parossistico ma ci pone subito dinanzi alle conseguenze da cattivo design che anche se non procura vittime in senso biblico colpisce a suon di utenti perduti; perciò anche se da un lato si può star tranquilli di non nuocere così gravemente a nessuno dall'altro c'è poco da star sereni! (Ragion per cui ho scritto abbondantemente anche in WUD-Zone cosicché possiate correre al più presto dalla teoria ai fatti.)

Le mie attività online specie dopo l'ultima fase di ri-progettazione sono il frutto della messa in pratica di ciò che questi maestri mi hanno insegnato; dopodiché, sta' a voi valutare il risultato ottenuto; tenete conto che non è una scienza esatta ma ci si avvicina parecchio temo molto di più rispetto alla tento rinomata medicina tradizionale.

Comunque ciò che più mi interessa è recensire gli autori stessi e la qualità della letteratura che hanno prodotto. L'ho sempre trovata stimolante e mai dai toni saccenti, dal piglio pragmatico e ricca di competenze utili e subito spendibili.

Oltretutto sono ironici e quindi riescono a stemperare il clima tipico che si instaura quando ci si rapporta con discipline puramente tecniche e quindi riescono ad abbattere quel pregiudizio che le vuole necessariamente noiose e difficoltose; dopotutto il loro talento è proprio nel rendere accessibile ciò che non lo è ma potrebbe divenirlo-diventarlo.

Prima di saltare alle conclusioni desidero spendere poche righe per ciascuno di loro:

  • Jacob Nielsen: forse il miglior specialista della Web Usability esistente; se non altro è stato il Primo ad occuparsene perciò è da reputarsi il padre fondatore della disciplina. Attraverso i suoi studi statistici ed euristici stabilisce le principali linee guida e standard da applicare ai Siti Web ed i Blog per un risultato garantito. Stile ironico ma anche imprenditoriale della serie: "se avete bisogno sapete dove cercarlo...presso la Nielsen Norman Group" offre comunque attraverso i suoi studi scientificamente dimostrati e giustificati a ciascuno di implementare-ottimizzare una pagina Web per migliorarne efficacia ed efficienza ma soprattutto per correggere errori/criticità che invece la penalizzerebbero o la stanno già penalizzando.
  • Donald Norman: i suoi testi-manuali sforano la psicologia pura e tra i tre è il più difficile da leggere e da studiare ma non necessità di essere interpretato in quanto è abilissimo nel semplificare anche il più complesso dei concetti ma attenzione non ritiene che ogni evento possa essere spiegato con la psicologia e quindi la scienza; bensì, contempla il lato più evoluto dell'essere umano: l'emotività. La conoscenza dell'intelligenza umana, dei suoi modelli concettuali e dei processi lo portano a sviluppare il quadro teorico che vuole un design antropocentrico come riflesso degli stessi modelli concettuali umani i quali si basano su comunicazione ed emozionalità.
  • Steve Krug: ha il merito di aver reso i test di usabilità accessibili anche ai non addetti ai lavori e quindi di aver reso sostenibile una professionalità altrimenti per pochi. Anch'egli ironico e molto divertente ha il pregio di aver reso i suoi testi così usabili da poter essere letti rapidamente e trasmettere le competenze altrettanto velocemente; diciamo che ha realizzato dei capolavori di usability applicata al media testuale: mai visto niente del genere!
    Dopo aver letto i suoi testi sarete in grado di auto-svolgere Test di Usability alle pagine Web senza dover reclutare Team a pagamento perciò indipendenti, autonomamente e gratuitamente.

 CONCLUSIONI 
Infine ciò che mi ha colpito di più è l'autenticità di costoro che li rende veri e non lontani e posti nella loro torre d'avorio quando invece avrebbero tutti i motivi di tirarsela come di fare i bacchettoni visto che la materia altro non è che una continua revisione degli errori e delle criticità e la loro successiva a progressiva correzione.

Vi consiglio vivamente la lettura dei loro Testi a prescindere dalla mie recensioni-interpretazioni le quali sono sempre opera di sintesi e di riflessioni personali con le dovute decontestualizzazioni.

Buona lettura!