Drop Down MenusCSS Drop Down MenuPure CSS Dropdown Menu

giovedì 20 novembre 2014

Blog: media per la formazione?

blog formazione scienze della formazione studi umanistici
theinnovativeeducator.blogspot.com
Di qualsiasi argomento-tematica si occupi un Blog non si può certo non convenire che esso faccia comunque formazione e che si tratti di uno strumento mediatico che facendo leva sulla comunicazione sviluppa di conseguenza servizi formativi in cui i prodotti dell'offerta spaziano dai contenuti/competenze erogati allo sviluppo di processi in cui l'autore può intervenire sviluppando delle azioni-interventi.


Blog: cosa dicono di lui

Il senso comune come taluni poteri forti o deviati invece vorrebbe limitare la gittata mediatica del Blog o alla sua funzione di erogazione "uno verso molti" neanche fosse una televisione (quando per anni il potere di pochi ha potuto dire ai molti ciò che volevano e ciò non ha destato interesse alcuno se non polemiche a cui non ha seguito nessun legiferare come sta' avvenendo con la rivoluzione orizzontale del media Blog; chissà perché tutta questa preoccupazione) o alla sua oramai datata funzionalità emule del diario personale ma trasposto alla versione digitale.

Blog apprendimento studi umanistici web learning
edcetera.rafter.com


Pochi o nessuno fa' riferimento invece al suo aspetto peculiare più prezioso insito nella:

"erogazione e generazione della conoscenza.



Nel rapporto "contenuti : servizi" talvolta l'azione è congiunta dove per esempio un post fa' da presentazione ad un servizio o lo supporta per renderlo più efficace ed efficiente talvolta ciascuno presenta una propria finalità indipendente ma questi sono aspetti funzionali limitati rispetto al ventaglio di opportunità che questo media può offrire: la sua flessibilità contempla anche tante altre possibilità ed opportunità per l'autore-amministratore del Blog.


"E' come se si dipanassero da un unico strumento tantissimi strumenti-mezzi per fare formazione.


I Blog fanno tutti Formazione?

Si potrebbe però anche sostenere che il blog intrinsecamente possa sviluppare già di per se' formazione ed in parte a ragion veduta non vi è l'ombra di alcuna insinuazione vista la sua struttura tecnica specifica di stampo comunicativo-formativo; difatti la differenza con la gestione di un formatore è insita piuttosto nelle attenzioni e negli interventi che egli può sviluppare a posteriori come in itinere attraverso una continua attività di analisi/verifica-revisione atta a limare come a ridurre errori ed eventuali criticità rispetto a quelli presenti e riscontrabili di norma nei blog dei non specialisti.(ci tengo a precisare: non ho detto tutti!)

Blog gestito da un Formatore
Il suo intervento è mirato all'accessibilità ed all'usabilità dei contenuti grazie al livellamento del livello di expertise e allo sviluppo di prodotti formativi di qualità la cui correttezza rasenta il parossismo oltre che presentare un'offerta formativa carica di appeal e ricca di risorse spendibili.

Ancora, segue l'attività di tutoring/supporto tramite strumenti comunicativi sincroni come chat e asincroni come le email, i forum i quali di rimando offrono feedback relativi all'usability formativa.

Inoltre non è da sottovalutare invece la capacità creativa di assemblaggio e di ingegnerizzazione delle applicazioni Web al fine di poter conseguire l'apprendimento attraverso il piacere di farlo e lo sgravio del carico cognitivo complessivo tipico delle tipologie di apprendimento che certamente non brillano in leggerezza e flessibilità applicata.

Egli può anche intervenire sulle affordance dei prodotti formativi così spesso trascurare dalla più svariate forme di pigrizia mentale.

Perciò il coefficiente differenziale che può apportare un formatore tramite l'uso di un blog rispetto a specialisti in altri settori risiede proprio in questa capacità implementativa e di ottimizzazione il cui obiettivo è la qualità dei prodotti formativi.

Gestito da un Progettista della Formazione
Se poi il formatore ha competenze anche come Progettista della formazione specialista in Web Learning, invece, può per esempio personalizzare il layout del modello-template di un blog o fornire indicazioni utili agli Web designer in merito che poi andranno ad applicarle (o negoziare con loro la linea strategica migliore sempre tenendo conto di quella possibile) per amplificare l'azione sul processo formativo.

Inutile dire che maggiori competenze informatiche avrete come Formatori e Progettisti e minori saranno le incomprensioni con i tecnici e le pretese assurde; nonché potrete sviluppare nel tempo una vostra autonomia per realizzare prodotti altamente specifici e personalizzati.

Il progettista della formazione perciò potrà sviluppare il design d'insieme il cui concept deriva dall'integrazione e sincronizzazione dei tools dedicati alla formazione i quali poi verranno adoperati dai vari professionisti che intendono trasmettere conoscenza ed i servizi a lei correlata.

 CONCLUSIONI 

Perciò non abbiate timori ad adoperare questo strumento per andare oltre le modalità ed i registri comunicativi e nel definirlo come un mezzo capace di attrarre, stimolare e trasmettere tutto ciò che è finalizzato all'apprendimento il quale anche senza alcuno strumento di verifica analitico è capace di sviluppare azioni sul processo formativo a prescindere; poi sulle metodiche attraverso cui consegue le finalità dell'autore-formatore e quelle relative all'aspettativa dell'utenza lascio voi esprimere il vostro parere-opinione attraverso i commenti.

Invece se già siete Blogger avete uno spunto di riflessioni di più sul livello di attenzione come sul potenziale esprimibile da parte del vostro strumento di lavoro e quanta opportunità abbiamo per soddisfare l'utenza erogando ma anche generando conoscenza; da intendersi come quella di qualità o che vi si avvicina molto.