Drop Down MenusCSS Drop Down MenuPure CSS Dropdown Menu

martedì 16 dicembre 2014

Immagini: media contestuale

media immagine
Fonte
Per esemplificare il concetto di 'frame come cornice concettuale' trovo che non vi sia niente di meglio delle immagini di un Blog in cui rappresentano un media nel media e che asseconda del contesto in cui sono inserite espletano una specifica funzionalità piuttosto che un'altra.

Le affordance del media immagine non si limitano alla categorizzazione in base alla loro contestualizzazione bensì trovano nel Web un'ulteriore possibilità insita nella opportunità dell'attività di costruzione/assemblare creativo per il blogger che intende comunicare messaggi facendo leva sull'amplificazione degli stessi attraverso il connubio sinergico tra il testo e l'immagine.

Basti pensare alle librerie di programmi noti per capire che software di più facile utilizzo hanno reso possibile la realizzazioni di immagini attraverso il montaggio di più immagini la cui visione d'insieme comunica un messaggio altrimenti impossibile attraverso i singoli elementi.

Inoltre è possibile anche auto-crearsi con software specifici la possibilità di montare immagini il cui concept del messaggio da trasmettere sia possibile attraverso una unione/sintesi d'insieme in cui ciascun elemento immagine usato è un formato PNG che già Google immagini offre per molte categorie tematiche.

Questa modalità creativa è a sua volta la contestualizzazione di più immagini in un frame che ne' a decreterà senso e significato.

Le cornici concettuali sono in questo modo da intendersi contesti che definiscono li significato del messaggio il quale scommette sulla capacità di generare senso da parte dell'utenza; in un qualche modo è implicito l'atto di delegare tale processo alla responsabilizzazione dell' utenza attivandone la capacità critico-riflessivo-interpretativa.

Ne' consegue che i modelli concettuali entro tale paradigma siano tanti quanti sono quelli dell'immaginazione umana pro capite. 

Trattasi di una forma altra rispetto a quella figurativa pur mantenendo ed intessendo legami e relazioni con essa di consonanza e di integrazione ai fini dell'armonia d'insieme.

Potremmo dire che i frame-cornici concettuali in un Template-modello di un blog generino uno schema di contesti e sotto contesti.

Lo style figurativo/rappresentativo del media blog (costituito dall'insieme di tutte le parti che lo caratterizzano ai fini del funzionamento come cito le principali: header, logo, colori, footer) a fronte di un impiego del carico cognitivo (anche oneroso) ha l'obiettivo di trasmettere il messaggio rispetto alla caratterizzazione dell'identità mentre l'immagine semantica se usata come supporto/ausilio al media testuale semplifica lo sforzo interpretativo di quest'ultimo offrendo una sintesi concettuale dello stesso con notevoli ulteriori implicazioni come provocare la critica. attirare l'attenzione, generare fascinazione, incuriosire...

In un certo qual senso riducono il carico cognitivo complessivo da impiegare per capire-interpretare il messaggio che l'autore intende trasmette all'utenza-lettori oltre che attirarli perché ciò possa verificarsi.



 Conclusioni 

L'immagine di stampo semantico è nel Web che trova la sua massima espressione ed è una forma di comunicazione come di arte che il formatore non deve assolutamente sottovalutare ne tanto meno un blogger che dal momento in cui scrive in un blog professionale fa' formazione.

Esse assolvono alla funzione di "sintesi concettuali" atte anche a ridurre l'impiego della capacità riflessivo-interpretativo necessaria per carpire il messaggio che l'autore intende trasmettere-erogare.