Drop Down MenusCSS Drop Down MenuPure CSS Dropdown Menu

martedì 3 marzo 2015

L'Impresa all'Italiana

Fonte Foto
Risalire la china alla Pantani per schiantarsi alla Ustica senza neanche tanti complimenti questa è l'Italia che non accenna a cambiare con da una parte gli inossidabili parrucconi e dall'altra il mito dell'eroe incompreso pronto a compiere l'impresa appunto quella all'Italiana.

Però...c'è sempre un però....

Passano gli anni è la minaccia che si abbatte su di noi è la medesima che tra fatalismo ed una valanga di sospetti il complotto sia sempre pronto a castigarci, magari, fino ad ucciderci in nome della difesa dello status quo.

Ormai nel nostro paese di eroi e di campioni non ne nascono più..e non è neanche più il tempo dello 'straniero'....eppure lo sviluppo continua a risentirne piatto com'è divenuto e sempre in assenza di ossigeno...se non altro di materia prima ovvero senza: il denaro necessario.

E poi si ragiona di 'valore' altra parola infinitamente abusata mentre solo pensando a cosa abbiamo fatto storicamente appare assai chiaro che siamo con le spalle al muro impossibilitati a guardarci dietro, arresi a non farlo adesso e sicuri di non potersi certo permettere di volgerlo al futuro.

Magari almeno accorciando la prospettiva finissimo a guardare dove mettiamo i piedi...magari compiendo piccoli passi...progressivi ma pur sempre dignitosamente costruttivi.

So' che non consola ma non siamo gli unici ad aver deciso in nome della superstizione e dell'ottusità nel corso della propria linea storico/diacronica ma rimaniamo tra i pochi che continuano ad ostinarsi a farlo in nome del nulla che non porta alcun risultato.

Forse è venuto il momento che il cittadino italiano non si debba più cimentare in imprese ardite, in eroiche quanto nostalgiche azioni dal mito romantico e che finalmente possa fare affido in uno Stato non esclusivamente padrone ma sociale in cui se vi debba essere un valore da mettere alla berlina beh quella è proprio la superstizione.

Ovviamente la pesante eredita di aver fatto cadavere il talento beh quella ce la dovremmo portare dietro magari con coscienziosa consapevolezza e lucidità e maturata costruttività.