Drop Down MenusCSS Drop Down MenuPure CSS Dropdown Menu

lunedì 20 luglio 2015

Social media e blogger: rendere virali le condivisioni

blogging blog tasti bottoni condivisione social media

Se non ricordo male ho già trattato il tema delle condivisioni, perciò, risparmio a voi la noia di ripetermi e a me quella di riscrivere la stessa litania grazie a quella magia oramai ovvia e scontata che porta il nome di link ipertestuale e più precisamente con il post intitolato 'Social-media-network: bottoni di condivisione e quote'.

La spinosa questione sulle condivisioni Web
Probabilmente all'epoca commisi un errore di pressapochismo quando volli unire un tutorial con una spiegazione etico/morale sul comportamento da tenere online; preso come ero da quella che consideravo una ovvietà...insomma, il nesso tra i due aspetti mi pareva evidente facesse capo alla medesima questione.

...ma..mai sopravvalutare le sorprese che la natura umana..ha in serbo per noi.. (sigh)

Eppure sempre più persone sono solite adoperare i blog come forma di informazione-aggiornamento, fonte di approfondimenti o quanto meno come spunto per la propria ispirazione da poi spendere sulla proprie attività.

Difatti proprio qualche giorno fa' leggevo questo post che si interrogava se esistesse una cultura della condivisione in Italia ad opera del blogger +Simone Bennati riportandomi alla memoria la spinosa questione.

Un rapporto bidirezionale
Di reciproco interesse è quello dei contenuti web in cui produttore e consumatore hanno bisogno gli uni degli altri; senza le quotazioni-condivisioni per il blogger non vi è diffusione e senza diffusione non vi è, altresì, condivisione.

La 'possibile' soluzione
Così ho pensato che una volta tanto i blogger potrebbero sfruttare la viralità del Web per una giusta causa o per lo meno per una motivazione la cui finalità è utile a tutta la comunità in quanto la questione coinvolge entrambi gli attori coinvolti, ovvero i blogger-autori e gli utenti-lettori.

 Conclusioni 
E' necessario al fine di garantire un servizio di qualità educare i consumatori a pagare con quote e condivisioni la lettura del post usando le prime in caso di interesse e le seconde per riconoscenza verso il lavoro svolto dall'autore ma soprattutto per onorare il sacro spirito del web che vuole fare della condivisione il suo spirito portante in cui vige la regola che se un contenuto non è stato utile per me lo potrà essere per qualcun altro appartenente al mio network.

Ovviamente tenendo conto delle dovute restrizioni per chi se le merita.