Drop Down MenusCSS Drop Down MenuPure CSS Dropdown Menu

lunedì 2 novembre 2015

Fare il blogger aiuta a cambiare

blog blogging blogger web writing

Nella vita, spesso, ci troviamo dinanzi a delle scelte che senza saperlo poi si riveleranno un bivio; una decisione, piuttosto che un'altra, a dispetto di tante altre volte in cui abbiamo deciso, senza fare questa riflessione, può diventare una condizionante, tale, da modificare il resto del percorso della nostra esistenza e paradossalmente renderlo addirittura diverso rispetto a come lo avevamo previsto, persino paventato.

Stringo alla situazione, che sotto intendo, in cui una scelta condurrà al fallimento mentre l'altra, invece, alla migliore auto-realizzazione possibile;

nel frattempo a prescindere dalla direzione presa si alterneranno una moltitudine di periodi in cui dovremmo stringere i denti magari consci di subire per poi tirato il fiato tentare almeno di reagire compiendo una sorta di investimento anche per un improvviso quanto imprevisto divenire.


Scrivere per interrompere i cicli viziosi della vita
Il blog può aiutare proprio in queste fasi di transizione alias nei momenti duri;

l'esercizio della scrittura uniti alla disciplina oltre ad essere terapeutico può essere uno strumento che aiuta la catarsi come un'antenna sul mondo in quanto capace di generare anche relazioni sociali se non analogiche per lo meno digitali anche se il converso è sempre possibile.

Per questo non sono d'accordo con i blog a-personali quelli che per intendersi desidererebbe assoldare la fredda 'azienda italiana tipo';

già le persone spendono gran parte della vita a fare la fatica di accettarsi che oltretutto doversi proporre sotto mentite spoglie la trovo una fatica inutile oltre che verosimile, anziché, frutto dell'autenticità.


Libero arbitrio o cura?
Ad ogni modo trattasi sempre di scelte personali; fortunatamente ciascuno di noi nel Web può scegliere sia cosa scrivere che cosa leggere...

..comunque nei prossimi post, invece, tratterò nella fattispecie l'evoluzione del blog da quello di stampo autobiografico al contemporaneo professionale o corporate che dir si voglia addentrandomi maggiormente nei tecnicismi come un'ecologista dei media farebbe.

Per il momento preferivo soffermarvi solo sull'aspetto "zen" piuttosto che sulle fredde disamine tecnico-scientifiche;

...perciò niente conclusioni per lo meno a questo giro.

Se ancora sei indeciso, la soluzione può essere più facile e vicina di quanto pensi.


Buon inizio settimana, cuori appassionati!