Drop Down MenusCSS Drop Down MenuPure CSS Dropdown Menu

giovedì 12 novembre 2015

Tesi di laurea o blog?

tesi di laurea università formazione istruzione blog

Sua maestà il contenuto è tutto per il tuo blog

"A decretare il fallimento di un blog è il contenuto!

Già... questa frase mi martella in testa da stamane mattina;

perciò c'è poco da fare se non avete una tematica utile e che soddisfi l'aspettativa delle utenze web con un blog si va' poco lontano..

..per lo meno in termini numerici, ma, come ben sappiamo, vale la medesima sorte in quelli di conversione in cui il vostro fantomatico contenuto dovrebbe farvi trovare potenziali clienti e numerose proposte di lavoro.


Il blog è innanzitutto un media
Tuttavia il titolo di questo post dovrebbe essere ben lungi da ciò che lo introduce, mentre, invece, un collegamento secondo me si può scovare ed è insito proprio nello stato dell'arte che il blog vive in questo momento storico per lo meno in Italia.


Un media ancora non legittimato
Nella fattispecie, si trova da una parte legittimato come a) strumento atto a rispondere ai quesiti da riempimento degli spazi bianchi posti nei campi dedicati alle interrogazioni dei motori di ricerca mentre dall'altra ancora ad essere relegato a b) strumento di nicchia con dubbie quanto controverse prove da 'ritorni professionali'.

Invece, non solo un blog è il media più potente attualmente disponibile per un singolo individuo per fare formazione ma rappresenta anche una valida alternativa a tante soluzioni cartacee al cui cospetto ne' escono superate nonché poco utili.


Tesi di laurea o capolavori di inutilità presente come futura?
L'esempio in questione riguarda proprio le tesi di laurea mediamente stilate ad immagine e somiglianza del docente di turno per soddisfare spesse volte solo il suo mero narcisismo ed ingrassare-oliare i grippati meccanismi prettamente autoreferenziali del sistema universitario;

insomma, dei veri e propri capolavori di inutilità destinati a morire già nella fase di stampa per poi decomporsi in qualche macero dopo essere state seppellite sotto innumerevoli strati secolari di polvere.



 Soluzioni 
Ecco che entra in azione la poliedricità del media blog;

proprio rovesciando la prospettiva emerge quanto ancora la questione inerente al contenuto sia piuttosto una faccenda di 'status culturale', anziché, tecnica.

Tant'è che i blog potrebbero presto sostituire le obsolescenti tesi di laurea rendendole progetti aperti, magari in divenire, ma, sopratutto, pubblici.

Una valida idea potrebbe essere, ad esempio, sotto categorizzare le preferenze di ricerca al pari dei motori già dedicati ai video, le immagini, appunto i blog aggiungendovi quello dedicato alle tesi di laurea.

La tesi di laurea deve divenire, oltretutto, il principale biglietto da visita per l'ingresso nel mondo di lavoro non un qualcosa che ci si lascia alle spalle;

dovrebbe accompagnare il professionista, magari, per il resto della sua carriera; perlomeno agli inizi.



 CONCLUSIONI 
Ritengo la trasposizione della versione cartacea al formato digitale una buona idea/ prassi green per il rispetto dell'ambiente quanto meno edificante ai fini professionali pur essendo ancora un passaggio incomprensibilmente non attuato. (visto che si trattava di una utile implementazione da farsi dall'anno 2006/07)

La fase di transizione del blog come media in via di affermazione stagna in pericolosi golfi da cui uscire in ritardo non giova a nessuno, tanto meno, ai dottori futuri specialisti creando così un danno culturale oltre che sociale e collettivo con pericolosi risvolti a lungo termine.

Tutti gli errori del presente in questi casi, ovvero, quelli dell'istruzione, sono dunque valutabili, ahimè, nel futuro.

Il blog è un media già maturo per rendere più efficaci come sveltire i processi tipici della didattica; può, quindi, velocizzare i processi di apprendimento, la verifica dei compiti e trasmettere - erogare  lo sviluppo di una conoscenza distribuita, trasparente e democratica;

aspettare in questo caso non ha proprio senso!

Inoltre, un 'dottore futuro specialista' ha, perentoriamente, necessità di avere a disposizione uno spazio web per il proprio business e la crescita della sua personale attività di ricerca indispensabile ai fini dello sviluppo evolutivo della propria figura professionale a livello empirico sia soggettivo che della propria comunità di pratica.

Oltretutto, si potrebbe rivedere anche le dissertazioni ma gli scenari futuribili preferisco affrontarli in un altro quanto prossimo post.