Drop Down MenusCSS Drop Down MenuPure CSS Dropdown Menu

martedì 24 maggio 2016

I 10 comandamenti del blogger

L'unico mio credo è nella tastiera con cui scrivo e la mia religione è il mio blog, fare blogging il mio modo di praticarla.

Quotidianamente tento di indurre in tentazioni altri a percorrere la medesima via per divenire blogger e pecco ne sono conscio ma è per una buona causa e tutto ciò cono certo che alla resa dei conti nella differenza tra buoni e giusti farà la differenza. (non è vero!)

Ad ogni modo dalla tradizione cristiana ho ereditato la necessita di stipulare giusto un po' di comandamenti, guarda caso sono giustappunto circa una decina.

     
blogger blogging blog web writer
         

Tutto ciò non ha niente di professionale ma si ricollega al precedente post delle aspettative comunicative ed a quelle che un'azienda dovrebbe riversare su di un blogger anziché su di un algido web writer tutto numeri e content marketing (e non me ne vogliano quest'ultimi siamo tutti sulla stessa barca)



"Poi la creatività non è mica la scintilla che fa' ardere da sola il fuoco del genio; quella siete voi datori di lavoro-azienda! Aggiungo sbilanciandomi: sono convinto che questo modo di intendere il blogging se gli scettici temono non sia da ritenersi valido per tutti i brand ci si possa lavorare su sempre e comunque ed ottenere risultati!




L'assurda ossessione quantitativa dei Mi piace follower G+1

Qui ad essere in ballo non sono i freddi numeri, la quantità ma la qualità a cui ambire con contenuti che spaccano ma che non devono assurgere alle medesime regole viste sino ad adesso tutte conformi all'insegna del buon blogging stereotipato in nome del politically correct.


"Ovviamente non si tratta di stilare un manifesto del blogging ma di puntare all'innovazione/ cambiamento del settore per definire meglio una professione in uscita che scriva non solo e sempre mirando all'utilità tecnica bensì sappia intrattenere, suscitare interesse, catturare il cuore delle utenze pur non sfiorando nemmeno quel che già di ottimo viene quotidianamente prodotto di multidisciplinare da altri blogger.


Niente leggi per fare blogging gli autori sono liberi

Le regole della comunicazione non sono dettate da schemi fissi ed inflessibili, tirannie dei registri comunicativi; ciascun blogger è libero di sperimentare e di farlo in nome della più spasmodica e parossistica corsa all'immediatezza nella veicolazione del 'messaggio'.

Ovviamente per far si che quest'ultimo sia comprensibile al pari di una sinfonia è necessario trovare un equilibrio pur se difficoltoso posto in essere tra l'essere perennemente teso all'innovazione dello stesso e la ricerca dell'interpretazione oggettiva ma è uno sforzo che ci ricompenserà nel lungo termine con l'acquisizione di un timbro of voice unico ed originale e perciò chissà mai se anche ricercato dalle aziende.


Aspira solo a divenire univoco se non altro un blogger originale

Assurgere a quest'ultimo dev'essere l'unico dio e non a fantomatici guru e sedicenti performer dai risultati garantiti per quanto i loro metodi possono verificarsi efficaci;
puntare sull'esclusività è una forma sottile di personal branding per farci distinguere in mezzp ai molti per fare la differenza a dispetto del tema-template in uso, gli widget-plugins adoperati, il testo-contenuto da scrivere.


blog blogger blogging

Quindi, oltre a non fidarsi mai del gatto e della volpe l'unico metodo che può correre in nostro aiuto quando non ci sono scorciatoie è solamente maturare un approccio aperto al sacrificio unito all'applicazione costante, duratura e  perpetuata nel tempo;

"questa tra le terapie è la migliore possibile!

In rapporto al tempo dedicato si ridurranno quelli per conseguire gli obiettivi nella fattispecie faccio riferimento al divenire prima 1) bravi nel saper scrivere per poi riuscire 2) ad affinare sempre più le capacità comunicative e non per ultimo in quanto questo è un cammino che durerà per sempre e per fortuna nella nostra carriera di blogger.

La gatta frettolosa fece i figli... già lo so' non piace mai quasi a nessuno sentirselo dire ma al pari di sapersi vendere e ricavare insomma convertire è necessario scavare tanto dentro se' ed affiancare parallelamente a questa ricerca continua l'esercizio alla scrittura.

Rende autori-blogger liberi per un risultato impressionante da dare sin da subito ai post per i vostri blog!


newsletter antonio luciano blog blogging blogger