Drop Down MenusCSS Drop Down MenuPure CSS Dropdown Menu

sabato 11 giugno 2016

Blogging: meglio post brevi o lunghi?

Post blogging blogger blog

Non ho fatto una ricerca su Google ne' adoperato alcun tool diabolico per sentire nell'aria quanto è intenso l'interrogativo che si domanda se la lunghezza di un post conti o meno, se esiste un compromesso, una scelta d'equilibrio o l'unica scelta possibile sia votarsi alla mera obbedienza alle note linee guida appunto dettate niente poco di meno che da sua maestà indiscussa: Google.

Segui le istruzioni di Google e non ti perdi

Quando Google periodicamente di indica la via nonostante la estrema chiarezza adoperata e l'esplicitazione di una chiara linea metodologica da seguire basata oltretutto su pianificazione a lungo termine gli addetti ai lavori si trovano a percorrerla in equilibrio instabile quasi sempre posto tra la certezza ed il dubbio come se vi fosse chissà quale spazio da dedicarsi alla libera interpretazione.


Il comportamento online una questione etica
Di norma tutto ciò sortisce l'effetto contrario che dovrebbe, ovvero anziché tranquillizzare mette una certa angoscia e preoccupazione di fondo mentre invece è ovvio che trattasi di solidi punti di partenza con una certa tolleranza verso il buon senso e l'approcciarsi con un'unica finalità prospettiva che contempli solamente lo svolgere le proprie attività online nel miglior modo possibile, nel rispetto degli altri e per il bene comune.

A mio avviso la risposta in merito a quale sia la lunghezza da ritenersi ottimale o più opportuna per un post di un blog è sintetizzabile in questa riflessione:

Se sei un blogger che sai scrivere sia post lunghi di letteratura che brevi e schematici non hai di che preoccuparti anzi trattasi proprio di una sorta di benedizione per il tuo blog ;
d'altronde è chiaro che se ne produci uno lungo potrai beneficiare di una indicizzazione-posizionamento non certo penalizzante magari anche più profonda quando invece uno corto
ma di utilità per i grandi numeri delle utenze web otterrai per converso il medesimo risultato con la differenza che quello totale per il tuo blog sarà più sostanzioso.




Suggerimento: se li sai fare, falli entrambi no?







Invece preoccupati se da blogger..
Il problema magari è quando avviene il contrario ovvero quando il blogger non è capace di produrre entrambi a piacere e a suo piacimento (o da analisi/studio parole chiave) ora lunghi ora post brevi!

Sono dell'idea che un blogger debba essere più completo possibile, riuscire a scrivere di tutto come ad adoperare tutti i format-modalità che un blog contempli dal podcast sino al video;
più sperimenta e maggiori sono le capacità comunicative che può maturare e di conseguenza divenire camaleontico a livello professionale ma anche sempre più appetibile come richiesto sul mercato.

Inoltre i post come devono essere: facili o complicati da leggere? Schematici o prosaici e di letteratura prolissa?

In buona sostanza ho già risposto se non fosse che tutto ciò si ricollega ad un altro aspetto importante di quando si scrive post per un blog ovvero la nicchia/e di riferimento.


Dipende dalla nicchia
La nicchia determina quale è più opportuno scegliere tra post lungo/ breve di facile ed immediata lettura in rapporto a quella difficile se sceglierli tutti, uno ad esclusione dell'altro o entrambi.

Perciò rilassati! La scrittura deve fare bene innanzitutto all'animo farlo facendosi condurre dall'ispirazione è alla base della cura/ gestione di un blog in seguito aggiungere un po' di mestiere non è certo un male anzi diviene necessario per rispettare il tipico calendario editoriale che esso impone di seguire.