Drop Down MenusCSS Drop Down MenuPure CSS Dropdown Menu

mercoledì 15 giugno 2016

Intervista Ludovica De Luca | web writer - blogger

web writing social media manager freelance blogger blogging interviste specialisti web professionisti onlline

Non avevo neanche finito il primo rigo della risposta alla 1° domanda di presentazione che Ludovica De Luca era già riuscita a fare breccia nel mio cuore; per chi non lo sapesse chi ama un cane e per giunta è un web writer ha dalla sua un equilibrio perfetto una sorta di combinazione cosmica in sintonia con l'universo da cui di rimando brilla senza alcun dubbio un animo nobile la cui penna, ..ehm tastiera non può che risentirne in positivo..,

e chi sente positivo pensa positivo ed inevitabilmente trasmette positività.

Invece tecnicamente mi sento di toccare il cielo con un dito perché con Ludovica De Luca possiamo continuare ad approfondire la tematica afferenti l'uso del blog come strumento utile ai fini professionali, nella fattispecie riferito al fare blogging perseguendo così il medesimo fil rouge che la lega alle precedenti interviste dedicate al web writing-blogging.

Nonostante il settore professionale sia il medesimo nessun professionista/ specialista web è uguale agli altri; ciascuno ha in serbo infinite sfaccettature e competenze nonché una precisa identità professionale e capacità/ talento univoco ed originale che trasformano ogni intervista in una preziosa occasione formativa ed in un appuntamento con il calendario editoriale del blog oramai irrinunciabile.


Chi è +Ludovica De Luca ? 

Devota alla mia biro blu da quando avevo appena tre anni, caffeinomane per passione, veneratrice del mare e amante del mio pastore tedesco, mi occupo di comunicazione per il Web.
Nello specifico, sono una web writer, blogger e social media manager freelance.

Virgilio, Renzo e Lucia, Ulisse, Socrate e Platone mi son stati fedele amici durante gli anni in cui, zaino in spalla e accozzaglia di insicurezze adolescenziali, frequentavo il Liceo Classico.
Ho studiato Organizzazione e Marketing per la Comunicazione d’Impresa presso La Sapienza e gli studi sulla brand reputation, sulle strategie di marketing e di comunicazione sono stati fondamentali per la scelta di questa professione. Assieme all'amore senza fine per la scrittura, ovvio.
Così, due anni e mezzo fa ho aperto il mio blog ed ho cominciato a scrivere e scrivere, a gestire i miei canali social, ad addentrarmi nel terreno dell’e-mail marketing.

E, come insegna il principio base dell’Inbound Marketing, se doni utilità al tuo target e lo curi quotidianamente, le TUE persone sapranno come trovarti. E così è stato. Da lì a poco sono arrivati i primi clienti e la partita iva ha sostituito la ritenuta d’acconto.

Che differenza trovi esista tra blogger e web writer e quale ruolo ti senti di impersonare maggiormente?

Ricordi gli insiemi che hai studiato alle elementari? Bene, possiamo pensare alla professione del web writer e a quella del blogger come a due insiemi, l’uno dei quali include l’altro.
Per farla breve e semplice, il web writer si occupa di tutto il contenuto testuale destinato al web (scrittura del sito web, blog post, stesura di brochure, comunicati stampa, report, e-book, testi destinati a video e via dicendo) mentre il blogger si occupa prettamente della gestione dei blog.


Il blog è uno strumento prettamente comunicativo o altamente specifico per fare formazione?

Ti rispondo così: la comunicazione che utilizza il blog come canale espressivo è formazione (o, meglio, sarebbe bene che lo fosse) e la formazione è comunicazione.

"Se non lo è, rischia seriamente di non farsi comprendere né apprezzare.

Dopo quanto tempo dall'apertura di un blog si può parlare a tuo avviso di fallimento?
Insomma esiste secondo te una deadline in questo senso? Ma soprattutto risultati quantitativi a parte esiste realmente l’insuccesso?

Credo sia difficile indicare un periodo prestabilito. Dipende molto dal settore, dalla nicchia, dal tempo e dalla cura che dedichi allo strumento, dagli obiettivi che intendi raggiungere.
Certo è che se dopo un periodo di start up iniziale le tue visite stanno ancora a quota 30 o 40 o 50, più d’una domandina devi portela. E cambiare strategia.


Per te cos'è il blogging? E quanto tempo ritieni necessario da dedicare per curarlo a livello professionale?

Il blogging è uno stile di vita, un mezzo di comunicazione, un ambiente ospitale, un’occasione preziosa. Il blogging è amore, passione, fermezza, caparbietà, chiarezza degli obiettivi, dei mezzi, delle possibilità. È istinto e strategia. E’ come l’Arte di Amare.

Quanto alla cura di cui necessita, come ti dicevo, dipende da molteplici fattori. In ogni caso, ne serve tanta. Tantissima e consapevole.



Ancora, quale la cadenza ideale di pubblicazione?

Quando si parla di blogging e, più in generale, di comunicazione per il web, non c’è mai nulla di definito a priori e di sempre uguale. Le strategie sono variabili e altamente legate ai singoli casi: brand, settore, obiettivi, target, budget, sono tutti fattori che influiscono sulle scelte strategiche e su quelle tattiche. Non ultima la cadenza di pubblicazione.


Quale differenza ritieni intercorra ma soprattutto cosa sancisce il passaggio da una blog non professionale ad uno invece di uno specialista?

Credo che a fare la differenza siano, naturalmente i contenuti. Quanto sono utili, importanti, ben curati, dettagliati, rispondenti ad un bisogno reale?
Poi c’è tutto il corollario delle strategie di personal o corporate branding e della promozione del blog, aspetti altrettanto fondamentali.


blog blogging web writer blogger
www.ludovicadeluca.com


Che definizione daresti di content marketing? Mentre invece di anti-content marketing?

Come scrivo nel post Content Marketing – Come scrivere un contenuto di valore in 15 step [+Infografica], è Content Marketing solo quando il contenuto è di valore, è capace di offrire affidabilità e presenza al suo lettore, di rispondere alle sue domande, di risolvere concretamente le sue esigenze, di farsi capire chiaramente e facilmente sul piano del significato e su quello del significante.

Cosa non è Content Marketing? 

Il contenuto che scorda la necessità di custodire in sé valore. Sono contenuti irrilevanti, incapaci di offrire notizie di valore, informazioni vere e interessanti, contenuti che non educano né intrattengono. Nel post Content Marketing: i contenuti che falliscono approfondisco proprio questo argomento.


Quali competenze - skills consideri oramai necessarie per un web writer - blogger?

Il bagaglio del webwriter o del blogger deve essere ben ricco di capacità e di competenze.

Vuoi essere un professionista del settore?

Devi saper analizzare il mercato di riferimento del brand per cui scrivi, il target a cui si rivolge e i competitors, devi osservare e trarre preziose informazioni da quest’attività, devi programmare il giusto messaggio da veicolare e scegliere le giuste parole per farlo.
E, ancora, devi aver padronanza della lingua, conoscere le regole grammaticali e sintattiche, devi aver consapevolezza delle caratteristiche della comunicazione destinata al web e dei meccanismi che innescano la vendita o, in generale, l’azione dell’utente.


E quale invece ritieni il peggior difetto, idiosincrasia del blogger contemporaneo?

La voglia di apparire e di diventare un famoso influencer a tutti i costi. Anche se e quando non ne abbiamo la capacità o l’abilità. Preciso, però, che non credo in questo caso si possa parlare di blogger professionista.

"Il professionista sa fare le giuste valutazioni per gestire e salvaguardare la propria reputation, oltre che quella dei clienti di cui si prende cura.


Cosa ti piace di più del pensare da copywriter?

Adoro strategia, tattica e discesa in campo. Tutto, insomma! :D
Adoro dover capire le esigenze del cliente, quelle del suo target di riferimento e di doverle poi adattare alle caratteristiche dello specifico mezzo, scegliendo le giuste parole per quelle persone, per quel brand, per quello specifico obiettivo.


Che peso dai ai commenti negativi e quanto invece sono importanti da blogger quelli costruttivi?

È sempre piuttosto complesso perdonarsi un errore o non farsi scalfire da una critica.

È anche una questione caratteriale. Per me, all'inizio, è stato molto difficile perché faticavo ad accettare la mia fallibilità. Ci ho lavorato tanto, ho acconsentito al suo far parte della condizione umana e della mia persona e in ogni critica (anche se il male resta sempre un po’) cerco di trovare un’occasione per crescere e migliorare.

Anche perché ognuno è libero di apprezzarti o di criticarti. Ed è giusto che sia così. Anzi, il bello è proprio questo.


Il ruolo del blogger quanto è determinante per il web? Quanto del valore (capitale umano) è apportato dal suo contributo?

Parliamo dei blogger professionisti, vero? Di quelli che gestiscono i blog di proprietà di brand e che, quindi, parlano per conto loro. Beh, si tratta di un ruolo fondamentale.
Basti pensare che il blogger si fa portavoce del brand, parla per conto suo, dà voce ai suoi valori e ai suoi messaggi e, allo stesso tempo, interpreta le esigenze, le necessità e i desideri del target a cui si riferisce.

"La scelta del messaggio e del modo in cui veicolarlo è fondamentale.


Ludovica ad un aspirante blogger il tuo suggerimento più spassionato quale potrebbe essere?

Il consiglio che mi sento di ripetere ogni volta in cui ne ho l’occasione è: scegliete questa professione per passione, per amore, per il sentire, non perché oggi fa figo essere blogger. Comincia tutto da qui. È da qui si nota la differenza tra chi il blogger lo fa per professione, ogni giorno, facendosi portavoce del messaggio dei brand di cui si prende cura, e chi invece si improvvisa per rincorrere qualcosa che, in fondo, non gli appartiene.

Leggetevi dentro e poi scegliete la vostra strada. Solo così sarà di sicuro quella giusta!


Desiderate aprire un blog e farne un successo ma senza farvi guidare dalla cieca brama di notorietà ma costruendo una professionalità come web writer fatta di ascolto delle utenze mirando a divenire un blogger a tutto tondo, lungimirante e con una solida reputazione online?

La passione è il vostro faro e non vi spaventano certo i percorsi bui del sacrificio e della cieca dedizione ma volete apprendere cosa è importante ascoltare che sia di utilità ai brand per coinvolgere i target giusti?  

Da questa intervista con Ludovica De Luca è possibile apprendere molti di questi aspetti utili a fare della propria passione per il blogging una professione ma al contempo imparare anche a mantenere una visione etica coinvolta ma altamente professionale che per il blogger poi altro non è che la visione perfetta di sintesi che lo accompagna in ogni dove e fare professionale sempre posta com'è in bilico tra cuore e fredda tecnica.

Grazie per averci dedicato il tuo tempo Ludovica ma soprattutto di aver saputo convertire in qualità-valore formativo le mie domande e ancora tantissimi complimenti per il tuo blog, i contenuti che contiene e che costantemente produci!



Desideri leggere altre interviste dedicate a specialisti web-blogger che usciranno prossimamente su questo blog?


Puoi riceverle regolarmente tramite email anche se te ne scordi !NO SPAM garantita!,