Drop Down MenusCSS Drop Down MenuPure CSS Dropdown Menu

giovedì 22 settembre 2016

Adotta un Nippo-blogger

blogger web writer content editor blogging blog
Content marketing, content marketing sempre a parlare di content marketing e solo di content marketing ma al povero blogger-web writer teso com'è tra continui tormenti creativi e ansie varie da prestazione chi ci pensa?

Sapete perché non sentirete mai un blogger lamentarsi? Semplice perché non arriverà mai a farlo, prima sarà già morto di stenti e di fame a causa della paga da miseria che percepisce (direte voi) ma la risposta è vera solo per metà in cui la vostra è giustificata dal fatto che non siete blogger-web writer perché altrimenti sapreste benissimo che ad essergli stato fatale è stato ben altro, ovvero: lo stress.


I becchini, unici professionisti che non ricevono lamentele
I tempi di lavoro sono così estenuanti che anche se volessi non riuscirei a lamentarmi o forse no visto che in questo momento lo sto proprio facendo quindi il punto è un altro ovvero che lamentarsi per il blogger è un altro tabù che si aggiunge alla lista nera di ciò che tutti sanno ma nessuno dice rimpinguandola, ricordate giusto per fare un esempio che uno fra tutti spiccava la scaramanzia da morte/chiusura di un blog, l'ansia da prestazione, la sindrome da blogger eterno Peter Pan e a cui se ne aggiungeranno temo molte altre poste ancora al limite del grottesco proprio li tra reale e superstizione.


Il blogger è in fondo alla catena alimentare degli scrittori
Si sa' siamo anime fragili inserite nostro malgrado in personalità complesse il cui risultato è una miriade di complessi di inferiorità ed insicurezze con un contorno di disistima da far impallidire il ragionier Ugo Fantozzi ecco più o meno siamo la vena creativa di uno scrittore in poco meno che un organismo da blogger l'effetto imbuto è inevitabile ma e dico ma siamo armati anche delle migliori intenzioni e sotto un certo aspetto riusciamo anche a darla ad intendere a chi per il resto del tempo non ci ricopre di insulti oltretutto magari anche a ragion veduta.

Insomma, il blogger da una prospettiva d'analisi di mera sopravvivenza è paragonabile, ahimè, alla pari del povero pesce spazzino..

Lamentarsi è perverso, comunicarlo ancor di +
Per come la penso io la lamentela è un circolo vizioso come il senso di colpa che può perseguitare la povera vittima senza tregua tormentandolo senza soluzione di continuità, eppoi si attacca come la mala sorte o come quando da ragazzini ci si toccava dicendo: TUA! O come nel film 'Radio Freccia' gridando: Rimorso!


Blogging=comunicare non cosa ma come
Perciò l'importante non è cosa si comunica ed a quante chiavi di interpretazioni si presta un post che si spera possano essere tante quanto è necessario per solleticare più 'forme mentis' possibili spaziando da quelle più semplici alle più complesse ma come lo si fa'.


L'ironia come dice +Riccardo Scandellari ad esempio è una valido paspartù affinché una comune forma-matrice di comunicazione possa rendere accessibile il 'messaggio' a chiunque per poi dietro celarvici più interpretazioni deducibili, esse si disveleranno agli utenti solo a seguito dell'applicazione di un'attività critico/riflessiva di stampo semantico +o- intensa e saranno variabili in base alle loro capacità soggettive.

A mio modo di vedere il bravo blogger-web writer è quello capace di generare una forma di comunicazione capace di stimolare un 'messaggio' che passa da una chiave di comprensione tanto immediata e talmente facile da risultare quasi istintiva ad una la cui lettura comporta una riflessione fine ed assai profonda da essere complessa.



Ecco perché voglio lanciare il mio 'messaggio' auto-promozionale quest'oggi per la mia attività online ed il mio blog e lasciarvi così in modo inconsueto con esso in fondo al post senza tormentarvi ulteriormente cosicché possiate tornare presto ai vostri affari e pensieri, sicuramente tanti e tutti pressanti.

Per il mio prodotto pensavo un qualcosa del tipo/sul genere di:

"Qualità al 110% italiana, tempi-ritmi cine/orientali! 

Poi ho pensato fosse meglio lo dicesse un vecchio saggio cosicché gli ho fatto pensare: 

blogger web writer content editore blogging content marketing

- Che ne pensate? Può andare?


Non perdere neanche un post
iscriviti alla
NEWSLETTER
newsletter blog antonio luciano
!NO SPAM!

Inserisci il tuo indirizzo email:




Delivered by FeedBurner