Drop Down MenusCSS Drop Down MenuPure CSS Dropdown Menu

venerdì 20 gennaio 2017

Il segreto del mio successo

blogger successo cesso
Vuoi fare il blogger professionista ma non hai ancora ben chiaro cosa significhi per diventarlo che devi maturare una mentalità imprenditoriale; il post intende darti qualche suggerimento in merito.

Quale successo? Appunto, non certo il mio..

Prima di tutto scrivo solo perché ho un desiderio profondo che deriva da chissà cosa che me lo impone e non per amore dei miei committenti pur riconoscendo che ho iniziato a battere sui tasti perché il marciapiede certo non sarebbe stata un'alternativa quanto meno plausibile.


Da grande voglio fare il blogger
In questi giorni ho letto e visto video by +Marco Montemagno interessanti trattare il rapporto tra età e ambizioni lavorative by +Giovanni Ronci; ovvio che quest'argomento strizzi l'occhio a coloro che avvertono tali tipologie di pulsioni.
Stante il fatto che chi vi sta vicino anche molto quando vi mostrerete inclini al cambiamento professionale per diventare imprenditori di voi stessi vi vedrà come deliranti il nocciolo della questione è che, invece, siete dannatamente sani e quelli intorno solo "preoccupati" e forse anche un tantino giusto un pochino invidiosi.


Però da piccolo tutti mi scherzavano 
Perché avevo una macchina da scrivere gialla scalcinata e zozza di inchiostro con cui avevo scritto un giallo a metà strada con un noir con pretese da adulto quando invece avrei dovuto avere ambizioni da bambino d'altronde a soli 8 anni un incoraggiamento sarebbe valso un proseguo magari ad un po' più di autostima da grande ma comunque a nessuna assicurazione-garanzia per il futuro.

E datemi retta lasciate pure stare quelli che vi fanno il predicozzo convinti che non sappiate il prezzo dei compromessi non solo non aiutano ma li hanno programmati apposta per uccidere la libera iniziativa di pensiero figuriamoci se gli strappate un po' di conforto.

Perciò resi oramai peggio che allo strenuo di un mendicante di coraggio brancolate nel torvo sentiero dell'indecisione e vi fate sempre più cupi e preoccupati anziché di avvicinarvi proseguite allontanandovi inesorabilmente dalla chimica, quella giusta.

La sintesi che vi deve invadere, altrimenti, vi vorrebbe: proattivi, decisi, flessibili non certo un palo di legno infilato su una terra in cui non fiorisce alcunché perché se l'ansia non aiuta figuriamoci la preoccupazione quella fa perdere i capelli, ammoscia ed infine spegne non accende di certo!


Vuoi fare il blogger? Ragiona da pioniere
Sei preoccupato e allora? E' normale, solo uno stupido non vaglia le conseguenze di ciò che va affrontando ponderandole anticipatamente, piuttosto, è facile che si sbagli comunque ma che errando si avvicini lo stesso sempre più alla meta-obiettivo finale che si è preposto inizialmente di raggiungere.

Cosicché questo viene man a mano messo sempre più a fuoco.

Piano piano, day by day, step dopo step per correzioni progressive ed approssimazioni si arriva ad un risultato perlomeno decente, idem vale con il blogging.

Ecco, magari, cerca di limitare-limare gli errori e le criticità meno ne farai e prima otterrai progressi allena occhio e fiuto a saper iper-scrutare i tempi e gli stessi respiri che il web compie su base stagionale, quotidiana senonché settimanale.

Eppure sento adulti piangere per quello che lasciano senza sapere ciò che troveranno come fosse questo uno stato d'essere al di fuori dell'ordinario d'altronde quel vecchio detto popolare non recita certo a caso che chi lascia la strada vecchia per quella nuova sa' cosa lascia ma non che trova, o sbaglio?
E poi tutti invecchiamo e pure io mica sto ringiovanendo ma per Zeus non siamo certo ancora morti-stecchiti!

successo blogging copywriting


Vòlli, e vòlli sèmpre, e fortissimaménte vòlli
Ma devi lavorare, farti il culo desiderare e volere fortemente sopra ogni altra cosa o quasi.
Ci vuole spirito di imprenditorialità se apri un blog, punto!
Oltre a tanto impegno, costanza, dedizione alla causa + testardaggine acuta utile a violentare la sorte anche quando lei non ti si considera proprio.


Soluzioni strategiche per vedere progressi sul tuo blog prima che sia troppo tardi  
  • Agosto gli altri non lavorano? Ebbene tu lasci il blog aperto d'estate cosicché ti becchi un numero ridotto di utenti ma a dispetto di una concorrenza limitata di pochi blogger operativi.
  • Natale non esiste! Le persone stanno a casa e magari finito panettone e consumato tutto il palinsesto televisivo si fiondano su Internet inoltre molti blogger sono finiti intossicati dai cenoni altri alcolizzati mentre tu sei li bello lucido sul pezzo, attivo e propositivo e pensi che figuriamoci se i corporate, le agenzie sono li a lavorare e scrivi, scrivi eccome se scrivi che pari un fuso di testa anzi no proprio un invasato.
  • Pasqua tempo buono = poche visite? Le persone cominciano ad uscire giustamente dopo un invernata di clausura-letargo è tempo di tirare il fiato e mandare avanti qualche progetto laterale al blog un ebook, la progettazione di nuovi format o di altrettante modalità comunicative, la stesura di nuove interviste, ecc.

     
CONCLUSIONI
Scampagnate a parte non sono certo le occasioni a fare il blogger specialista ma un erosione costante di una fetta dell'utenza globale del web che portate a vostro vantaggio un pò di utenti alla volta e credetemi che quando dico progressivamente faccio riferimento a piccoli numeri quelli grandi lasciateli ai "nomi", i maghi, gli abbindolatori e chi dispone di tematiche che non fanno della ricerca una forzatura ma sono esse stesse la ricerca online.
L'importante è che vi accompagni una crescita continua ma anche che siate pronti ad affrontare periodi di arresto, regressioni comprese che fanno parte del mestiere, ovvero, di chi si inventa un lavoro nel web.

"I lustrini nel blogging lasciateli pure perdere non sono nient'altro che specchietti per gli indigeni, digitali va bene ma pur sempre indigeni..

Ancora, ogni miglioramento professionale equivarrà ad un incremento di utenti magari minimo ma sempre percettibile ed è li che se sarete attenti lettori dei vostri progressi si annidano gli incoraggiamenti, quelli veri-autentici che contano!


Sei atterrato su questo post ma non hai ancora ben chiaro di cosa mi occupo e cosa posso fare per te?
Se è la prima volta che capiti su questo blog,