Drop Down MenusCSS Drop Down MenuPure CSS Dropdown Menu

lunedì 20 febbraio 2017

Come diventare wedding planner

wedding planner nozze matrimonio sposi formazione
Qual'è il percorso formativo che si deve intraprendere per diventare wedding planner ma anche perché scoperte le sue competenze non potrai più farne a meno per organizzare il tuo matrimonio.

Questo blog è nato inizialmente con l'unico intento di parlare di formazione un'idea che avrebbe dovuto garantirmi di riflesso una nicchia online assicurata quand'invece è stato come fare un frontale con una spiacevole verità: le scienze della formazione sono una materia più morta di quelle classiche -antiche e cosa c'è di + morto di un cadavere? Ebbene si, un fantasma e questi forse esistono?

E chi lo sa.. l'unica certezza è che parchi a tema a parte sul web nessuno fa ricerche ne cura questa nicchia online quel tanto che basta da renderla rediviva ma sopratutto me un blogger ricco o quanto meno spensierato e tranquillo.


Formazione a tutto tondo

Tuttavia quest'amara consapevolezza con il tempo a furia di scrivere questo blog ha fatto di me un blogger e altre collaborazioni successive un copywriter ma nonostante ciò il mio DNA resta quello del formatore anzi no scusate la mia deformazione professionale in un qualche modo ne risente eppure pesantemente. Permane in me il pallino della formazione oltre per le ovvie ragioni appena addotte perché ritengo il blog uno strumento meraviglioso per erogarla e per fruirne punto d'incontro e di sintesi com'è tra comunicazione e web learning è portatore sano oltre che crocevia di tutti quei valori e competenze intrinseche al web che mi piacciono così tanto. Tipo la trasparenza nelle competenze, la formazione permanente e continua, il personal branding ed il social networking e le tante altre meravigliose e significative declinazioni che lavorare online comporta.

"Per dirla alla Vasco Rossi per me il blog distingue lo specialista online dall'uomo comune!

Pertanto quando mi propongono collaborazioni a sfondo formativo sono ben felice di ospitarle su +Antonio Luciano Blog e contribuire così in qualche modo ad offrire una guida per facilitare il percorso di chi vuole intraprendere la carriera delle professioni anche meno conosciute ma non per questo altrettanto poco richieste.  Così quando +Prontopro mi ha contattato per propormene una non ho potuto farne a meno ed a parte l'iniziale reticenza nei confronti della parola matrimonio, fatti i dovuti scongiuri barra spergiuri mi sono messo subito all'opera a scrivere questo articolo dedicato a far da spalla al già più che esaustivo contenuto scritto sul loro blog in merito al 'come diventare wedding planner'.


wedding planner organizzatore matrimonio sposi nozze


Diventa wedding planner, segui i suggerimenti 

I validi suggerimenti - by ProntoPro.it - oltretutto tutti smart eviteranno non solo di farvi perdere tempo disperdendovi in inutili ricerche o peggio intraprendendo percorsi magari non corretti ma anche di carpire l'esigenza di avere uno specialista del settore anziché affidarsi al rischioso fai da te.


Leggi anche: "Wedding planner, 10 motivi perché non potrai farna a meno!"


Il successo di un wedding planner passa per:

  1. Una buona formazione meglio se fatta sul campo magari da stagista in un'azienda specializzata,
  2. Affiancare la fruizione di qualche valido corso di formazione online,
  3. Realizzare un sito e promuoverlo nel web con Google Adwords e Facebook Ads,
  4. Aspetto professionale ed impeccabile dei filmati e delle foto se poi con aggiunta di un blog a tema ancora meglio,
  5. Parcellizzare l'offerta dei servizi in modo da coprire più target possibili relativi alle differenze di budget che hanno a disposizione gli sposi,
  6. Soft skills: disporre di pazienza, disponibilità, flessibilità, metodicità, accuratezza nei dettagli e cortesia, problem solving, capacità di coordinamento delle operazioni e mente aperta per soddisfare anche la più eccentrica e stravagante delle loro richieste.
  7.  Disponibilità a viaggiare indispensabile perlomeno agli inizi per farsi conoscere.
  8. Prestare attenzione ai costi - fornitori in primis - mantenere i prezzi bassi altamente competitivi all'inizio equivale a dare un seguito all'avvio dell'attività ricevendo così più contatti-chance di lavoro.

Wedding planner: non solo cieca dedizione al lavoro

Se ci metti le trasferte, i fine settimana liberi che diventano sempre più un lontano ricordo se non proprio un miraggio e che il wedding planner il giorno del matrimonio è il primo ad arrivare sul posto di lavoro e uno degli ultimi ad andarsene è evidente che fare della passione per i matrimoni una professione corrisponde come per altri specialisti a passare per la gavetta, anche dura, in cui abnegazione e tanto sacrificio sono risorse indispensabili per riuscire a consolidare il proprio desiderio. Dopodiché però trascorsa la difficile quanto probante fase iniziale di apprendistato l'amore per ciò che si fa' lascerà spazio alle soddisfazioni raggiunte, tanto ambite ed infine meritate.
Un aspetto questo comune, temo, comunque a quasi tutte le attività lavorative.

"Un lavoro quello del wedding planner impegnativo e di grande responsabilità quindi ma che ha anche tutte le carte in regola per ripagarvi con immense soddisfazioni! 

matrimonio sposi nozze wedding planner


CONCLUSIONI
Se sei arrivato a leggere fino a questo punto sono certo che hai abbastanza elementi per esserti fatto un'idea di massima su cosa necessiti per diventare un organizzatore di matrimoni altrimenti se sei un cliente potenziale prossimo alle nozze sono ancor più sicuro che non hai scovato un solo valido motivo tra quelli proposti per poter far a meno di un wedding planner per organizzare le tue nozze; che dire questa è quella che definisco come la magia insita nel fare formazione, orientare al miglior percorso formativo rende al contempo trasparente le competenze di chi andremo ad ingaggiare, non male no?


Ti stai per sposare, amici stanno per compiere il grande passo,
conosci qualcuno che vuole diventare wedding planner,
cerchi un organizzatore di matrimoni?
Allora che aspetti! 
CONDIVIDI