Drop Down MenusCSS Drop Down MenuPure CSS Dropdown Menu

domenica 4 giugno 2017

Sono come tu mi vuoi, confessione di un copywriter

blogging commenti negativi cattivi
Dedicato a chi è così noioso ed inesistente da avermi fatto scrivere un contenuto domenicale pur di dargli un senso con la messa in pratica di un po' di sano esercizio alla scrittura.

In quest'era web di master e commander in copywriting, copyMastery, grammar nazi che si fanno venire le fregole al solo pensiero di rilasciare commenti con l'intento di ledere l'autostima di chi invece scrive su un blog per diletto con il solo ritorno di fare blogging filantropia è inevitabile che mi chieda sempre più spesso dove stiamo andando. O meglio finendo..

Direttive per blogger insani di mente


Mi correggo non lo so nemmeno io e manco mi interessa o forse si se non fosse per la bussola del mio ego che oramai punta da tempo a sud di nessun nord.

Insomma il Capitano è fuori e non solo a pranzo ma in tutti i sensi.

La mano trema, già quella ferita nell'orgoglio consumato dalle dipendenze da conferme positive che hanno logorato prima il corpo dello spirito. L'astinenza divora le mie idee che partono quasi sempre serie e finiscono per essere degli strafalcioni senza senso. Ammetto ma non vale da giustificazione e manco vuole esserlo che mi sono stufato pure io di fare il buffone 🤥🤳 ma che ci volete fare mica le competenze piovono dal cielo ed il mio tempo in questi ultimi mesi non è certo stato il mio alleato migliore. Ha fatto da latitante ma ora l'ho riacciuffato!

Ma quella vocina mi diceva, continua a scrivere, tu fallo, persevera, o almeno non smettere di crederci..

C'era una volta un blogger apprendista


Così ho buttato giù un paio di strategie per esercitarmi a scrivere ed al contempo promuovermi. C'è chi quest'ultima cosa la chiama fare marketing, mentre io da retrogrado ed ingenuo quale sono mi piace pensare che si tratti  piuttosto di un'attività parallela, quasi tangenziale.
A mio modo di vedere ha funzionato, ma come tutte le cose o meglio strategie hanno un inizio e per fortuna una fine.

Tuttavia l'idea è che esistano una categoria di persone che vorrebbe farmi desistere da ciò che faccio, poeticamente alludendo ad una nota canzone vorrebbero che io divenissi come vogliono loro.

Scrivono pure roba del genere nonostante abbia per mani estremità da Piteco e quindi pollice non opponibile, allego screenshot sottostante.

commenti cattivi blogging


Vi piacerebbe sentirvelo dire, vero? Sono come tu mi vuoi! Squilibrati che non siete altro.. affettuosamente, s'intende 😘, ovvio.

Già c'è il web che chiede contenuti a sua immagine e somiglianza, orde di utenti famelici che pretendono ogni dannato giorno articoli sempre freschi ed utili, ci manca solo che vi aggiungiate voi adepti del non sense. Ma a me della tua vanità.. e aggiungo chiunque tu sia, chi ti paga o abbia in grazia, mentecatto, dico proprio a te:

"Sorry, la mia anima è punk eppure abbestia, quindi: non sono come tu mi vuoi!"

Ascoltami, come dice Vasco, te lo dico piano.. ecco lo senti... avvicinati, ora che sei più vicino, adesso guardami ──►😉🖕